Ecosistema

12 milioni per foreste e boschi della Toscana, saranno sufficienti?

foreste-toscana-ambiente
Parassiti, incendi e calamità naturali, cambiamenti climatici i nemici principali delle foreste toscane. 12 i milioni di euro che la Regione mette a disposizione con la speranza che siano sufficienti a contrastare i fenomeni naturali.

 

Ripristino delle foreste di pino marittimo danneggiate dai parassiti; interventi sulle aree boscate colpite da incendi e calamità naturali; mitigazione degli effetti del cambiamento climatico. Sono alcune delle azioni che saranno possibili grazie ai circa 12 milioni di euro che la Regione Toscana mette a disposizione per le misure forestali del Piano di Sviluppo Regionale 2014-2020.

3 milioni di euro andranno al ripristino delle pinete di pino marittimo, o dei boschi con presenza di pino marittimo, danneggiati dal Matsucoccus feytaudi (Ducasse) allo scopo di ricostituirne la funzionalità. Altri 2,5 milioni per sostenere investimenti mirati a raggiungere obiettivi ambientali, rafforzando la capacità degli ecosistemi di mitigare i cambiamenti climatici.

Circa 4,5 milioni di euro saranno invece destinati al sostegno alla prevenzione dei danni arrecati alle foreste da incendi, calamità naturali ed eventi catastrofici; mentre 2,2 milioni andranno ad aumentare la disponibilità del prossimo bando rivolto in particolare alle imprese per il sostegno a investimenti in tecnologie silvicole, trasformazione, mobilitazione, commercializzazione dei prodotti delle foreste.

Fonte: Regione Toscana

Condividi l'articolo sui tuoi social
Tags