Appuntamenti

263 le guerre per l’acqua, allo Stensen di Firenze il film Watermark (video)

Dai registi di Antropocene il 14 ottobre un nuovo documentario sul fondamentale ruolo che l’acqua ricopre nella vita dei popoli.

 

FIRENZE – L’acqua costituisce oltre il 70% del pianeta e del nostro corpo, attorno a lei sono nate la società e la tecnologia e si sono sviluppate le grandi civiltà. Probabilmente per il suo controllo combatteremo le guerre del futuro. Le crisi idriche e il mancato approvvigionamento sono già oggi alla base di un gran numero di conflitti, come si legge nel rapporto dell’Unesco The United Nations world water development report 2019: leaving no one behind. Secondo il rapporto tra il 2010 e il 2018 si è arrivati a 263 conflitti e “con l’aumentare della popolazione nelle zone povere del mondo e l’inasprirsi delle conseguenze dei cambiamenti climatici, in futuro sempre più conflitti saranno causati per guadagnare l’accesso all’acqua”.

In occasione della Giornata Mondiale dell’Educazione Ambientale di giovedì 14 ottobre, Fondazione Stensen e Valmyn portano nelle proprie sale cinematografiche di Firenze il secondo capitolo della colossale opera sull’ambiente, dopo Antropocene, realizzata da Jennifer Baichwal ed Edward Burtynsky: Watermark – L’acqua è il bene più prezioso. Uno straordinario documentario fotografico sul fondamentale ruolo che l’acqua ricopre nella formazione e nello sviluppo dei popoli: dalle gigantesche infrastrutture ai sempre più numerosi disastri ambientali (esondazioni, allagamenti ed erosione delle coste), dagli sprechi del mondo ricco fino all’ingegno storico di conservazione e mantenimento di un bene così prezioso per la vita.

Il percorso dei registi porta lo spettatore tra le enormi fattorie galleggianti al largo della costa cinese del Fujian, al cantiere di Xiluodu, la più grande diga ad arco al mondo, nel delta del deserto dove si arena il possente fiume Colorado, tra le concerie di cuoio di Dhaka. Ma anche agli Open di Surf di Huntington Beach negli Stati Uniti e al Kumbh Mela ad Allahabad, dove si radunano 30 milioni di persone per immergersi tutte insieme nel sacro Gange. Ulteriori immagini accompagnano gli scienziati che estraggono carote di ghiaccio dalle profondità del sottosuolo della Groenlandia e tra coloro che esplorano l’incontaminato spartiacque della Columbia Britannica settentrionale.

Fonte video: Valmyn 

Tags

Toscana Biologica e-commerce

Il Mulino di Pietra e-commerce

Advertisement