Rifiuti e riciclo

A Capannori cestini di legno riciclato per la differenziata negli edifici pubblici

L'assessore Giordano Del Chiaro e il direttore di 'Daccapo' Daniele Guidotti
L'assessore Giordano Del Chiaro e il direttore di 'Daccapo' Daniele Guidotti
Da materiali di scarto i nuovi contenitori colorati costruiti nel laboratorio di riuso solidale Daccapo. L’assessore Del Chiaro: “Presto anche nei parchi e nelle piazze”.

 

CAPANNORI (Lu) – Spingere sempre più in su la raccolta differenziata, che qui ha superato l’85%, e abituare i cittadini a farla anche fuori dalle mura domestiche. E’ con questo obiettivo che in questi giorni il comune di Capannori ha collocato 20 cestini per la raccolta differenziata in varie strutture pubbliche tra cui diverse scuole, la piscina comunale e la scuola di musica.

I cestini sono stati costruiti dal laboratorio di Daccapo, il sistema di riuso solidale specializzato nel recupero, nella riparazione e nella trasformazione degli oggetti che non si usano più. In questo caso il legno che, invece di essere buttato via, è stato trasformato in contenitori colorati destinati ad accogliere gli scarti.

“Con quest’operazione vogliamo invitare i cittadini a differenziare correttamente i rifiuti anche fuori dalla propria abitazione. L’obiettivo è incrementare ulteriormente la percentuale già molto alta di raccolta differenziata e proseguire nel raggiungimento dell’obiettivo Rifiuti Zero. – spiega l’assessore all’Ambiente Giordano Del Chiaro -. Aver installato questi nuovi cestini nei luoghi strategici più frequentati va proprio in questa direzione, perché crediamo che accanto alla raccolta porta a porta fatta con grande impegno dai nostri cittadini sia importante mettere in campo nuovi progetti e nuove azioni per raggiungere traguardi sempre migliori”.

Ogni cestino di legno è dotato di quattro scompartimenti, ognuno dei quali destinato a una diversa categoria di rifiuto (organico, carta, vetro e multimateriale) e va a integrare quelli già presenti negli edifici, dove la raccolta differenziata viene fatta da anni.

“Uno dei prossimi obiettivi sarà quello di dotare anche le aree esterne, come i parchi e le piazze, di cestini per la raccolta differenziata, riducendo i contenitori generici – prosegue l’assessore Del Chiaro – Per questo stiamo mettendo a punto un piano specifico per i prossimi mesi. Quest’iniziativa è anche un modo per valorizzare il sistema Daccapo, che con la sua attività coniuga aspetti ambientali e sociali dando un contributo importante alla filiera del riuso”.

Condividi l'articolo sui tuoi social
Tags
error

Condividi l'articolo sui tuoi social