Eventi Rifiuti e riciclo

A Montemurlo arriva Riciclao, in circolo vecchi oggetti inutilizzati

Riciclao-riciclo-ambiente-toscana

Operazione Mato Grosso: più di 150 ragazzi da tutta Italia passeranno dalle case a raccogliere ciò che non serve più. Solidarietà e valore ambientale per impedire che vecchi oggetti utilizzabili diventino rifiuto. 

MONTEMURLO (Po) – Da venerdì 30 marzo per le strade della città pratese oltre 100 volontari raccoglieranno vecchi oggetti che non servono più. Il materiale sarà rivenduto in un grande mercatino di beneficenza dal 29 marzo al 2 aprile in piazza Macelli a Prato.

Quest’anno per la prima volta nel Comune di Montemurlo arriva Riciclao, il grande evento, promosso dall’associazione Don Bosco 3A – Operazione Mato Grosso Prato con il patrocinio del Comune, che da alcuni anni coinvolge moltissimi giovani volontari e cittadini della Provincia di Prato durante le festività pasquali. Più di 150 ragazzi dai 16 ai 25 anni, provenienti da tutta Italia e disposti a sacrificare le proprie vacanze per aiutare chi ha bisogno, passeranno da tutte le case di Montemurlo venerdì 30 marzo a raccogliere ciò che non serve più: biciclette, vestiti, libri, oggettistica, piccoli mobili e molto altro. Un’occasione per ridare nuova vita a quelle cose riposte o nascoste negli armadi e nelle soffitte, nelle cantine e sgabuzzini, oggetti che potranno servire ad altri perché saranno selezionati e rimessi in circolo in un grande mercatino dell’usato a Officina Giovani, in piazza Macelli a Prato, aperto dal 29 marzo al 2 aprile.

Il ricavato dell’iniziativa sarà destinato ad aiutare i più poveri nelle missioni dell’Operazione Mato Grosso in America Latina, dove operano tanti volontari, anche pratesi, che portano avanti ospedali, scuole, orfanotrofi e cooperative di lavoro. Ma l’aspetto più importante resta quello educativo e formativo per i ragazzi partecipanti: trasmettere l’idea che insieme si possono fare grandi cose utilizzando per gli altri ciò che tutti hanno a disposizione, il tempo libero.

Fonte: Comune di Montemurlo

Condividi l'articolo sui tuoi social
Tags