Rifiuti e riciclo

Abbandona rifiuti nell’Oasi di Castelvecchio: individuato e multato  

Gli Acchiapparifiuti (foto Comune di Capannori)
Gli Acchiapparifiuti (foto Comune di Capannori)
Il grande sacco notato da un cittadino che ha inviato tramite Whatsapp una segnalazione al servizio Acchiapparifiuti. Le indagini hanno permesso di risalire all’autore.

 

CAPANNORI (Lu) – Aveva utilizzato l’Oasi Wwf “Bosco del Bottaccio” di Castelvecchio di Compito, una delle aree incontaminate della Toscana, come una discarica a cielo aperto ma è stato scoperto e sanzionato con una multa di 300 euro dalla Polizia municipale. Protagonista (in negativo) di questa vicenda è un cittadino residente nel capannorese che, in barba al buonsenso e alle regole della raccolta “porta a porta”, negli scorsi giorni aveva abbandonato un grande sacco di rifiuti a lato della strada sterrata di accesso all’area naturalistica.
L’involucro sospetto è stato però notato da una persona che ha inviato tramite Whatsapp una segnalazione al servizio Acchiapparifiuti. Di lì a poco una squadra composta da personale Ascit e da agenti della Polizia municipale è intervenuta. All’interno del sacco, di grandi dimensioni, c’erano altri sacchi più piccoli contenenti materiali non riciclabili. Sono così scattate le indagini che hanno permesso di risalire all’autore.

“È inconcepibile che una persona decida di caricare i rifiuti sul proprio mezzo per abbandonarli addirittura in un’area di elevato pregio naturalistico quando sul territorio ci sono isole ecologiche aperte sei giorni su sette ed è attivo il ritiro gratuito a domicilio di ingombranti, senza dimenticarsi della raccolta ‘porta a porta’ – commenta l’assessore all’Ambiente Matteo Francesconi – Ringrazio Ascit e la Polizia municipale che hanno permesso di risalire all’autore del gesto. L’intervento è anche la dimostrazione dell’efficienza del servizio Acchiapparifiuti”.

Gli Acchiapparifiuti sono una squadra speciale composta da personale di Ascit e da agenti della Polizia municipale che hanno il compito di stanare i rifiuti abbandonati, anche quelli più difficili da individuare. Il tutto avviene grazie alla collaborazione dei cittadini, che possono chiedere l’intervento inviando un messaggio Whatsapp al numero 348 600 1346 fornendo quante più informazioni possibili, come foto e la posizione. La richiesta viene presa in carico nel giro di 24 ore. L’area dell’abbandono, se necessario, viene delimitata con del nastro e segnalata con un cartello, dopo di che iniziano le indagini per risalire all’autore che, se individuato, può essere sanzionato con multe fino a 500 euro.

Fonte: Comune di Capannori

Condividi l'articolo sui tuoi social
Tags

Video