Attualità Bioedilizia

All’edificio in bioedilizia del Cnr di Pisa il “Premio sviluppo sostenibile 2018”

Foto da CNR Pisa
Foto da CNR Pisa
Un progetto innovativo di edilizia sostenibile che ha ottenuto la classificazione di “Edificio a Energia Quasi Zero”. Un modello per la costruzione di altri edifici ad uso civile.

 

PISA – E’ partito il cantiere per la sopraelevazione dell’edificio “B” del Cnr di Pisa. La nuova struttura ospiterà su oltre 1500 metri quadri circa 70 addetti del Registro.it, l’anagrafe dei domini a marchio “.it” e personale dello Iit-Cnr. I lavori, finanziati per circa 5 milioni di euro, termineranno ad agosto 2019. Il concept ispiratore e l’intero progetto preliminare curato da Ottavio Zirilli, direttore dell’Area della ricerca del Cnr di Pisa, è quello di superare gli attuali standard costruttivi incardinandosi sui principi dell’edilizia sostenibile in tutti gli aspetti.

“Il progetto, per le sue più innovative tecnologie di ecocompatibilità, può essere di modello per la costruzione di altri edifici a uso civile” ha detto Domenico Laforenza, direttore dello Iit-Cnr e responsabile di Registro.it.  La scelta dei materiali, abete rosso europeo certificato, e delle tecniche di costruzione hanno seguito i principi della certificazione “Arca” che assicurano: durabilità, sicurezza contro il sisma e il fuoco, risparmio energetico, sostenibilità dei materiali e salubrità dell’edificio in legno.

Nella costruzione i benefici dati da alcune scelte progettuali, come la ricerca dei più elevati standard di efficienza energetica, il controllo del livello di comfort termo igrometrico, l’adozione della tecnologia costruttiva X-Lam, l’impiego di materiali isolanti in fibra legno contribuiscono alla mitigazione dei cambiamenti climatici. Queste scelte hanno permesso di raggiungere la classificazione di “Edificio a Energia Quasi Zero”, vale a dire una struttura ad altissima prestazione energetica. Anche per queste caratteristiche il progetto del Cnr, realizzato dalla impresa Ri.el.co di Rieti, ha ricevuto a Rimini il “Premio sviluppo sostenibile 2018”, promosso dalla Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile e da Ecomondo.

Fonte: CNR Pisa

Tags