Attualità

Tutela del territorio, una nuova carta geologica per l’Italia centrale

Immagine da CGT - Centro di GeoTecnologie.
Immagine da CGT - Centro di GeoTecnologie.
Il Centro di Geotecnologie dell’Università di Siena al lavoro per realizzarla. Obiettivo: avere strategie corrette e condivise di tutela del territorio e dell’ambiente tra Regioni. 

 

SAN GIOVANNI VAL D’ARNO (Ar)  Una carta geologica unica dell’Italia centrale, che possa essere uno strumento utile a mettere in atto strategie corrette e comuni di tutela del territorio e dell’ambiente. E’ il progetto a cui sta lavorando il Centro di Geotecnologie (Cgt) dell’Università di Siena, che insieme ai servizi geologici delle Regioni Emilia Romagna, Toscana, Umbria e Marche, ha già messo a punto una bozza di carta geologica a scala 1:250.000, sulla base di un protocollo di intesa firmato nel 2012.

Ora il Cgt è al lavoro per creare una carta geologica continua a scala 1:250.000 in formato vettoriale Gis, superando le disomogeneità delle cartografie geologiche prodotte dalle regioni, che sono il risultato dei lavori di rilevamento di varie università, CNR, enti pubblici e privati, geologi liberi professionisti.

La legenda geologica e la cartografia di alcune aree cruciali dell’Appennino settentrionale, di confine tra le diverse regioni, sono state già uniformate, basandosi su dettagliati studi geologici di terreno a scala 1:10.000, un lavoro che è il punto di partenza per una legenda geologica valida per tutta l’area. Fondamentale sarà anche la creazione di una banca dati geologica unica per le regioni interessate che permetterà di elaborare tutte le informazioni in un ambiente Gis e diffonderle con una struttura dati condivisa. Le prime carte realizzate possono essere consultate sul sito web del Cgt

Fonte: Università di Siena

Condividi l'articolo sui tuoi social
error

Condividi l'articolo sui tuoi social