Rifiuti e riciclo

Centinaia di scarpe nuove in una discarica abusiva a Quarrata

Foto dal post di Legambiente Quarrata
Foto dal post di Legambiente Quarrata
L’ultima scoperta del gruppo Acchiapparifiuti di Legambiente Quarrata. Gli stessi che non molto tempo fa avevano trovato abbandonato il mobilio di un intero bar.

 

QUARRATA (Pt) – Cronache di ordinaria inciviltà. Una grossa discarica abusiva contenente centinaia di scarpe nuove. forse provenienti da qualche furto o da una ditta che non sapeva cosa farsene, è l’ultima scoperta fatta dal gruppo Acchiapparifiuti di Legambiente Quarrata, gli 007 delle discariche abusive. Gli stessi che non molto tempo fa avevano trovato abbandonato in campagna il mobilio di un intero bar.

E adesso tutte queste scarpe nuove di fabbrica. La domanda sorge spontanea: non le potevano consegnare alla Caritas? Ma cercare un criterio logico nel fenomeno dell’abbandono di rifiuti è impossibile. Per dire, nella stessa giornata i volontari di Legambiente hanno trovato molte altre discariche dove c’era di tutto: mobili, manufatti di amianto, taniche contenenti liquidi pericolosi e poi scarti di lavorazione dei vivai, mobili e materassi. Gli incivili che gettano i rifiuti per strada farebbero molta meno fatica – e non rischierebbero di essere multati – se li portassero al Centro Eco di Quarrata, che sta lì apposta. O se donassero alle associazioni i materiali che possono avere una seconda vita.

“Molte discariche sono state bonificate e ripulite da Alia – spiega il presidente di Legambiente Quarrata Daniele Manetti – ma nel frattempo ne abbiamo trovate e segnalate altre. È importante bonificarle subito, perché fanno da calamita e attirano sempre altri rifiuti”. Il pericolo è anche un altro: che prima o poi qualcuno dà fuoco a queste montagne di rifiuti, e la combustione fa aumentare in maniera considerevole la concentrazione di polveri sottili. Non se ne sente davvero il bisogno.

Condividi l'articolo sui tuoi social
Tags

Video