Rifiuti e riciclo

Dal popcorn imballaggi biodegradabili e compostabili, premiata startup fiorentina

biodegradabili popcorn_Toscana-ambiente
Foto da www.poptopack.it

Il packaging del futuro si chiama Pop To Pack e a differenza della plastica non inquina. L’idea ha vinto il Premio Cambiamenti 2021 di CNA.

 

Redazione

FIRENZE – Chi l’avrebbe mai detto che dal popcorn, complice e alleato dei nostri momenti di relax, sarebbe nato un rivoluzionario sistema di imballaggio totalmente ecologico? Con quest’idea la startup fiorentina Pop srl ha vinto l’edizione 2021 del Premio Cambiamenti, il concorso che CNA organizza ogni anno per lanciare prodotti e servizi utili alla comunità.
Pop to Pack, questo il nome dell’imballaggio, è realizzato con popcorn racchiusi in fibre di mais. La sfida è ardita: cercare di ridurre la produzione di plastica a livello nazionale ed europeo, ma anche mondiale.

Come mai proprio il popcorn? Perché ha nella sua composizione e forma particolari caratteristiche (come resistenza, elasticità e capacità di assorbire gli urti) che lo rendono adatto a sostituire la plastica senza però arrecare danni agli ecosistemi. E così dal mais scoppiato è nato un sistema d’imballaggio completamente biodegradabile e compostabile che, una volta esaurito il suo scopo, si neutralizza in maniera autonoma per mezzo degli agenti atmosferici.

La premiazione (Foto CNA Toscana)
La premiazione (Foto CNA Toscana)

 

Dopo aver effettuato prove e crash test – spiega l’azienda sul suo sito– abbiamo realmente compreso le alte capacità di assorbire urti e compressioni mantenendo comunque la capacità elastica di ritornare alle dimensioni originali. A questo punto abbiamo sviluppato un sistema in maniera che fosse pratico e fruibile come imballaggio, di qualsiasi forma e misura, ma per rispettare i requisiti di impatto zero anche il suo contenitore doveva essere biodegradabile e compostabile.
Abbiamo scelto un film polimerizzato con base amido di mais (proveniente anch’esso da fonti rinnovabili) che ai sensi delle normative Uni En 13432 e Uni En 14995 garantisse la miglior decomposizione compostabile e permettesse al nostro scarto non solo di rispettare gli ecosistemi, ma addirittura di reintegrarsi ad essi come concime naturale creando il system”.

Grazie a quest’idea dunque Pop Srl ha vinto la finale regionale del Premio Cambiamenti 2021 di CNA e insieme a Fagoterapia Lab e Zerow, rispettivamente seconda e terza classificata, si contenderà la finale nazionale in programma a Roma il 19 novembre.

Tags

Toscana Biologica e-commerce

Il Mulino di Pietra e-commerce