Rifiuti e riciclo

Europa Verde aderisce alla Strategia Rifiuti Zero. Evi ed Ercolini: “Lotteremo insieme”

Strategia-Zero-Evi_Toscana-ambiente
Foto Zero Waste Italy

“Il nostro prossimo passo sarà quello di lavorare congiuntamente per proporre alternative concrete all’inceneritore di Roma”.

 

15 Giugno 2022

BRUXELLES – Si è tenuto ieri al Parlamento europeo l’incontro tra l’eurodeputata Eleonora Evi, co-portavoce nazionale di Europa Verde, Rossano Ercolini, presidente di Zero Waste Europe e Laura Lo Presti, coordinatrice di Zero Waste Italy, a confermare l’adesione formale di Europa Verde alla Strategia Rifiuti Zero, comunicata dai due co-portavoce del partito ecologista Evi e Bonelli la scorsa settimana.

A Bruxelles era in corso lo “Zero Waste Europe Network Wide Gathering” con le delegazioni Rifiuti Zero da tutta Europa, dove sono state condivise storie vincenti di buone pratiche. Inoltre è stato lanciato il progetto dell’Accademia Rifiuti Zero Mediterraneo e si è consolidata l’esperienza delle città europee Rifiuti Zero all’interno della quale il ruolo dell’Italia è centrale.

“Questo accordo – dichiarano Evi ed Ercolini – sancisce una condivisione d’intenti verso l’obiettivo Rifiuti Zero e l’applicazione fattiva dei principi dell’economia circolare. Ora più che mai è urgente un celere passaggio dal modello lineare insostenibile a un modello di vita basato sulla riduzione dei rifiuti, la riparazione, il riutilizzo, il riciclo e il compostaggio, al fine di azzerare i rifiuti a smaltimento.
“Il nostro prossimo passo – aggiungono – sarà quello di lavorare congiuntamente per proporre alternative concrete all’inceneritore di Roma, contro il quale Europa Verde si è da tempo espressa sia a livello europeo che a livello regionale e comunale. Questo accordo dà nuova linfa vitale a una battaglia nella quale crediamo fermamente, perché per salvare il pianeta occorre invertire quanto prima la tendenza che ci ha portati all’attuale emergenza ambientale e climatica”.

Fonte: Zero Waste Italy



Advertisement