Appuntamenti Ecofeste

Festambiente 2018, trent’anni di politica, ambientalismo e musica

Festambiente-2018-toscana-ambiente
A Rispescia (Grosseto) dal 10 al 19 agosto una vera cittadella ecologica dove riscoprire il rispetto per l’ambiente tra concerti, proiezioni, spazi per bambini, spettacoli teatrali e sana alimentazione. 

 

RISPESCIA (Gr) – Estate all’insegna della buona musica, di ambientalismo, di politica con Festambiente, il festival nazionale di Legambiente, giunto alla trentesima edizione, dal 10 al 19 agosto a Rispescia (Grosseto), alle porte del Parco regionale della Maremma. Una vera cittadella ecologica di tre ettari dove riscoprire, per 10 giorni, il rispetto per l’ambiente tra concerti, proiezioni cinematografiche, spazi per bambini, spettacoli teatrali e sana alimentazione. Un appuntamento che ogni anno attrae circa 50mila visitatori. Dieci giorni in cui il cibo biologico e di qualità sarà il vero protagonista con degustazioni di prodotti tipici, mostre mercato, ristorazione bio e tradizionale e un padiglione interamente dedicato al cibo italiano e alla dieta mediterranea. Tra le altre tematiche l’economia circolare, i parchi e la conservazione della natura, la mobilità sostenibile, l’innovazione tecnologica, le energie rinnovabili e l’ecoturismo, la lotta all’ecomafia.

Taglio del nastro affidato, il 10 agosto,  al ministro dell’Ambiente Sergio Costa.  Sabato 11 agosto sarà la volta di don Luigi Ciotti presidente di Libera.
Per lo spettacolo si comincia venerdì 10 agosto con la Bandabardò, sabato 11 Mario Biondi, domenica 12 gli Stadio, lunedì 13 Piero Pelù e i Bandidos, martedì 14 Modena City Ramblers, mercoledì 15 Cristiano De André con “De André canta De André” e anticipazioni del nuovo spettacolo “Storie di un impiegato”, giovedì 16 Goran Bregović e la Wedding Funeral Band, venerdì 17 Roberto Vecchioni, sabato 18 Premiata Forneria Marconi e domenica 19 Alborosie, aprono i Quartiere Coffee.

Tra i padiglioni del festival anche una grande area espositiva interamente dedicata alle esperienze più innovative e significative di economia circolare e utilizzo di materie seconde. Un modo concreto e interattivo per presentare ai visitatori le possibilità di chiudere il ciclo dei rifiuti e ridurre fortemente l’uso della plastica.

Laboratori, giochi, esperimenti, formule chimiche, scavi archeologici e osservazione degli insetti s’intrecciano con il calendario di Festambiente: è Scienzambiente, il festival nel festival dedicato alla scienza, alla storia, alla tecnologia e all’archeologia che anche quest’anno Legambiente dedica ai ragazzi dai 6 ai 14 anni (ricordiamo l’entrata gratuita alla festa fino a 14 anni). Ogni giorno laboratori di archeologia sperimentale, falegnameria, immersioni nel meraviglioso mondo delle api, il torneo di scacchi, l’osservazione del Sole e del cielo stellato, gli scienziati investigatori Csi, e l’estrazione del Dna dalla frutta. Sarà dato molto spazio anche all’innovazione tecnologica legata all’ambiente, con la presenza di numerose start-up italiane impegnate nell’economia circolare, azzeramento delle emissioni di CO2 e contrasto dei cambiamenti climatici.

Ricco anche il programma di incontri sui libri, con ben 15 volumi presentati nei vari spazi della festa. Tra questi Il mio primo grande libro  sugli Pterosauri di Francesco Barberini, aspirante ornitologo di 11 anni, che a marzo ha ricevuto l’attestato d’onore di Alfiere della Repubblica per meriti scientifici e divulgativi. Poi i libri dedicati alla natura e al turismo come Dormire e mangiare nell’orto. Guida all’ospitalità rurale e al buon cibo contadino in Italia di Roberto Brioschi e Umberto Di Maria e Appennino atto d’amore. La montagna a cui tutti apparteniamo di Paolo Piacentini.   Tra le novità di autori molto conosciuti in Maremma: Adius – l’ultima telefonata di Alessandro Angeli e Facciamo tardi di Roberta Lepri.

Alle 21,00 spazio al Clorofilla, il festival di cinema di Legambiente, con documentari e corti a tema ambientale e sociale proiettati in anteprima regionale. A Festambiente le proiezioni si aspettano in un uliveto lasciato al naturale senza allestimenti scenici. E infine ogni sera alle 19.15 un vero e proprio “viaggio al termine del giorno” accompagnerà gli spettatori tra reading e presentazioni di libri.
Il programma completo all’indirizzo: www.festambiente.it

Condividi l'articolo sui tuoi social
Tags