Ecofeste Rifiuti e riciclo

Festambiente 2019 a Rispescia, missione economia circolare

Immagine da www.facebook.com/Festambiente/
Immagine da www.facebook.com/Festambiente/
Stoviglie compostabili, cibo biologico e di filiera corta, energia fotovoltaica e luci a led. E poi arredamenti, aree gioco e sport tutti costruiti con materiale riciclato.

 

RISPESCIA (Gr) – Si avvicina Festambiente, il festival nazionale di Legambiente che si svolgerà dal 14 al 18 agosto. Gli organizzatori fanno sapere che un intero padiglione sarà dedicato all’economia circolare con proposte, progetti e prodotti che dimostrano come sia possibile trasformare le materie seconde da rifiuto a risorsa per chiudere il ciclo, evitando sprechi e inquinamento. Piatti e bicchieri utilizzati nel festival sono durevoli o compostabili, la raccolta differenziata viene fatta per tutte le tipologie di rifiuti e raggiunge il 90%, all’interno del festival è presente una casa dell’acqua e proprio l’acqua viene servita unicamente in brocca o in appositi bicchieri di plastica #salvailclima. Il cibo poi è biologico, tradizionale, a filiera corta. Per quanto riguarda la mobilità, ci sarà una navetta che collegherà la costa e Grosseto alla manifestazione. Buone notizie anche sul fronte dell’energia: pannelli solari termici e fotovoltaici per la produzione e luci a led per buona una parte dell’illuminazione.

Ma l’elemento più originale e innovativo sono senza dubbio gli arredi e gli allestimenti all’insegna dell’economia circolare e del riuso delle materie seconde. A partire dal palco circolare, tutto è stato costruito con materiale e gomma riciclati: dai luoghi in cui si svolgeranno i concerti e le attività artistiche passando dalle location destinate ai dibattiti e alle presentazioni di libri. Gomma riciclata anche nelle aree sportive proveniente da pneumatici a fine vita che, grazie al consorzio Ecopneus, invece di essere smaltiti incautamente e illegalmente come purtroppo spesso avviene, sono stati impiegati per allestire un campo da calcetto, un campo da basket, un’area gioco per bambini rigorosamente inclusiva e – novità di quest’anno – il primo campo di minigolf fatto 100% di materiale riciclato in cui famiglie e bambini potranno giocare e divertirsi a partire dalle 17.30 fino a tarda sera.

Gli arredi del festival sono bancali di legno trasformati per l’occasione in panchine, fioriere, librerie, scaffali porta oggetti, tavoli e sedie. Un grande pesce fatto tutto con lattine darà ancora una volta il benvenuto all’ingresso, unendo il riciclo alla dimensione estetica e artistica. Anche i padiglioni espositivi saranno arredati con legno, plastica e stoffa riciclati. Infine, al termine del viale delle associazioni sarà aperto il coloratissimo parco giochi per bambini con scivoli, giochi e divertimenti vari tutti di plastica riciclata.

Fonte: Legambiente Festambiente

Condividi l'articolo sui tuoi social
Tags