Urbanistica

Firenze e Scandicci, in programma quasi 200 piantumazioni di nuovi alberi

Alberi, piantumazioni, Firenze, Scandicci, Toscana, ambiente.
A Firenze il Centro Demetra sponsorizza la messa a dimora di 100 alberi mentre a Scandicci il Comune provvederà alla piantumazione di 82 piante tra specie diverse.

 

FIRENZE – SCANDICCI – Nell’area fiorentina sembra procedere a passo spedito l’attuazione di alcuni progetti di forestazione urbana, tanto necessaria per la lotta al cambiamento climatico e all’inquinamento. A Firenze il Centro di procreazione assistita Demetra contribuirà, con una sponsorizzazione finanziaria, ad accrescere il patrimonio arboreo cittadino attraverso la messa a dimora di 100 nuovi alberi. Gli alberi saranno scelti e piantati dal Comune in un’area prescelta da Demetra e saranno riconoscibili grazie alle targhette con il logo del Centro, che celebra il 25esimo anno di attività e rende così omaggio ai bambini nati grazie al lavoro svolto.

Un albero che cresce, si sviluppa e mette radici ci è sembrata la metafora più bella per festeggiare tutti i bimbi del Demetra, che hanno messo radici nella vita – ha detto Claudia Livi, responsabile del Centro –  E’ per questo che abbiamo aderito subito al progetto del Comune di Firenze“.
Obiettivo del bando pubblicato dall’assessorato all’Ambiente è quello di selezionare sponsor disposti a dare il proprio contributo a interventi di ‘forestazione urbana’ o di recupero e manutenzione straordinaria del patrimonio arboreo cittadino nei quartieri.

Sempre in tema di verde pubblico ha inizio nei prossimi giorni con 13 nuovi alberi in via Agnoletti (sei tigli e sette platani) l’attuazione del piano di piantumazioni curato dall’ufficio Ambiente e Verde pubblico del Comune di Scandicci, che riguarda tutti i quartieri cittadini: in tutto i nuovi alberi saranno 82, compresa la nuova palma che andrà nella storica collocazione della frazione di San Martino da dove il vecchio esemplare ormai privo di vita era stato rimosso dai Vigili del Fuoco nei mesi scorsi.

I nostri uffici devono anche rispettare i cicli di vita delle piante prima di procedere alla messa a dimora – dice Barbara Lombardini, assessora al Verde pubblico –  ed è per questo motivo che procediamo a piantare in questo periodo la nuova palma a San Martino, frazione rimasta per alcuni mesi senza il simbolo della propria tradizione.”

Fonte: Comune di Firenze e Comune di Scandicci

Condividi l'articolo sui tuoi social
Tags

Video