Urbanistica

Firenze, nuovi alberi mangia-smog saranno piantati al Galluzzo

Piazza Puliti al Galluzzo (foto Comune di Firenze)
Piazza Puliti al Galluzzo (foto Comune di Firenze)
Si tratta di platani, bagolari e pioppi bianchi in grado di filtrare gli inquinanti come il biossido di azoto. Saranno messi a dimora nel parcheggio di piazza Puliti.

 

FIRENZE – Diciassette alberi ‘mangia smog’ daranno un nuovo volto alla seconda piazza del Galluzzo: piazza don Pietro Puliti, che diventa ‘verde’ grazie a un progetto di riqualificazione ambientale da 100 mila euro.
Lo ha stabilito la giunta di Palazzo Vecchio nel corso dell’ultima seduta, dando il via libera al progetto definitivo presentato dall’assessore all’Ambiente Cecilia Del Re.

La piazza manterrà la sua funzione di parcheggio ma sarà riqualificata e ‘mitigata’ con l’inserimento di un filare di undici platani, quattro bagolari e due pioppi bianchi maschi. Diciassette nuovi alberi per i quali sarà resa permeabile una parte della pavimentazione, il che contribuirà a migliorare le condizioni ambientali della piazza. Infatti il sistema drenante per il benessere delle piante messe a dimora dovrebbe garantire anche una migliore vivibilità.

“Un progetto di riqualificazione ambientale che darà un nuovo volto alla piazza migliorando non solo l’aspetto estetico ma anche la qualità dell’aria nella zona – ha spiegato l’assessore Cecilia Del Re -. Il parcheggio verde è un indirizzo da seguire per tutte le aree destinate a parcheggio in città: gli alberi, oltre a migliorare l’aspetto estetico dei parcheggi, portano benefici al miglioramento della qualità dell’aria filtrando gli inquinanti”.

La scelta degli alberi da piantare ha tenuto conto delle “Linee guida sulla messa a dimora di specifiche specie arboree per l’assorbimento di biossido di azoto, particolato fine e ozono” approvate dalla Giunta regionale circa un anno fa.

Fonte: Comune di Firenze

Condividi l'articolo sui tuoi social
Tags