Appuntamenti Incontri

Il Planetario di Stia compie 15 anni e festeggia con un weekend di eventi

La cometa di Natale (foto da Planetario di Stia)
La cometa di Natale (foto da Planetario di Stia)
Dal mito alla scienza a spasso tra stelle, costellazioni e galassie. Un sabato (15) e una domenica (16) da trascorrere tra scienza, letteratura e musica.

 

STIA (Ar) – Compie 15 anni il Planetario a Stia, l’unica struttura permanente per la divulgazione dell’astronomia in provincia di Arezzo che, con oltre 1.500 presenze all’anno, è ormai punto di riferimento importante nel panorama dei centri di divulgazione scientifica in ambito regionale. Per festeggiare questa ricorrenza domenica 16 dicembre, a partire dalle 17,00, il Planetario propone “Il cielo che si muove”, un suggestivo percorso sonoro-letterario dal mito alla scienza, a spasso tra stelle, costellazioni e galassie.

Sarà una performance con Anna Tenore al violino e letture di Miriam Bardini, in ascolto delle parole di Tito Lucrezio Caro (De Rerum Natura), di Italo Calvino (Palomar), dei nativi Cherokee, di Luigi Pirandello (Ciaùla scopre la luna) e di Franco Battiato (un Oceano di silenzio). A seguire ci sarà un brindisi di auguri. Chiude la visita al Planetario.

L’evento di domenica sarà preceduto dal tradizionale appuntamento di sabato 15 alle 21,00 per osservare il passaggio del corpo celeste periodico Wirtanen, la cometa di Natale, in questo periodo visibile anche a occhio nudo.
Ingresso: sabato € 5,00 – Domenica gratuito
Info e prenotazioni: Cooperativa Oros (tel. 335.6244537 – 0575.559477).

Condividi l'articolo sui tuoi social
Tags
error

Condividi l'articolo sui tuoi social