Attualità

L’Amazzonia brucia e Idra fa appello all’ambasciata brasiliana

fridays-for-future-amazzonia-toscana-ambiente-960x556
L’Associazione di volontariato: “Chiediamo di poter avere accesso agli atti, ai provvedimenti, alle iniziative adottate dal governo brasiliano”. 

 

di Associazione di volontariato Idra per la promozione e la tutela del patrimonio ambientale e culturale

FIRENZE – Fedele al proprio approccio laico e responsabile, Idra chiede alle autorità dello Stato del Brasile notizie di ciò che sta avvenendo in Amazzonia in questi ultimi tempi. “Gradiremmo poter avere documentazione – ha scritto ieri il presidente Girolamo Dell’Olio all’ambasciata brasiliana a Roma – circa i provvedimenti adottati dal Governo brasiliano in relazione alla tutela e/o allo sfruttamento economico della foresta amazzonica, di cui molto si legge in questi giorni nelle cronache”.

Sulla scorta della lunga esperienza di contrasto – anche in sede giudiziaria – alle aggressioni all’ambiente e alle risorse erariali che si consumano da decenni nella nostra stessa Toscana, Idra chiede di poter avere accesso agli atti, ai provvedimenti, alle iniziative adottate dal governo brasiliano, così da poter meglio valutare, senza pregiudizi, le cause e le circostanze dei terribili fenomeni in corso, e contribuire ad individuare in modo indipendente e oggettivo – a sostegno della mobilitazione internazionale annunciata da Fridays for future, che dà appuntamento oggi pomeriggio alle 18.30 anche a Firenze, davanti al Consolato onorario del Brasile in Lungarno Vespucci – le eventuali responsabilità.

“Parimenti – conclude Idra nella lettera all’ambasciata – gradiremmo poter sapere quali misure vengono adottate, nel senso della prevenzione e della protezione, a fronte delle preoccupanti notizie di incendi che interessano, a quanto pure si legge, la foresta pluviale”.

Condividi l'articolo sui tuoi social
Tags