Rifiuti e riciclo

Lucca Comics guadagna anche quest’anno il marchio “Evento Rifiuto Zero”

Rossano Ercolini (a sinistra) con gli organizzatori di Lucca Comics & Games
Rossano Ercolini (a sinistra) con gli organizzatori di Lucca Comics & Games
Bicchieri riutilizzabili su cauzione, stoviglie e packaging nei punti ristoro del festival 100% biodegradabili. Previsto un afflusso di circa 800 mila persone.

 

Lucca Comics_posterLUCCA – Per il secondo anno consecutivo Lucca Comics & Games (30 ottobre – 3 novembre), il più importante evento europeo dedicato al mondo del fumetto, del gioco e del fantasy, si è guadagnato il brand di “Evento Rifiuti Zero”. Il riconoscimento viene attribuito solo a quelle manifestazioni che seguono un rigido disciplinare per la riduzione dei rifiuti ideato da Paul Connett e portato in Italia da Rossano Ercolini, presidente di Zero Waste Italy e del Centro Rifiuti Zero di Capannori.
Si tratta di un traguardo non da poco, considerando che la kermesse richiama a Lucca una media di 800 mila presenze.

Il festival non solo conferma tutte le disposizioni già attuate lo scorso anno ma rilancia con altre novità che permetteranno di ridurre ancora l’impatto della manifestazione. Oltre ad aver rinforzato il progetto del bicchiere a rendere portando il numero da 30.000 a 82.000 pezzi è stato implementato anche il kit per la ristorazione dei punti Ristogest. Tutte le stoviglie e il packaging impiegati nei punti ristoro interni al festival saranno interamente biodegradabili grazie a piatti, posate e vaschette in parte di polpa di cellulosa, in parte di cartoncino riciclabile e parte di mater-b.

Bicchieri Lucca ComicsI bicchieri verranno distribuiti negli spazi ristoro interni al festival ma si troveranno anche in diversi locali e pubblici esercizi della città; quelli che hanno aderito per il momento sono sedici. Sono dotati di un comodo laccetto ed è facile portarseli dietro come una borraccia. La formula sarà quella della cauzione: chi vorrà utilizzare il bicchiere potrà ritirarlo depositando un euro e, al termine della visita, potrà avere indietro la cifra oppure tenerselo come ricordo. “Attuare la pratica del riuso nelle grandi manifestazioni si può – dice Rossano Ercolini – basta farlo”.

Condividi l'articolo sui tuoi social
Tags
error

Condividi l'articolo sui tuoi social