Agricoltura

Lupi, in uscita il bando per il rimborso dei danni da predazione

Lupi_Riconoscimento danni

La novità di quest’anno è l’eliminazione del regime de minimis: gli indennizzi non dovranno più rientrare nel limite dei 15.000 euro in tre anni che aveva penalizzato le aziende più colpite.

FIRENZE – Una buona notizia per gli allevatori danneggiati dagli attacchi dei lupi. La giunta regionale ha approvato l’intervento per rimborsare le aziende zootecniche toscane per l’annata 2017. La novità, rispetto ai bandi precedenti, è l’eliminazione del regime de minimisovvero gli indennizzi erogati non dovranno tener conto del limite dei 15.000 euro in tre anni per azienda sin qui applicato e che aveva penalizzato le aziende più colpite dai predatori.

Il bando per presentare le domande di aiuto sarà aperto nei prossimi giorni fino alla fine di marzo 2018. Per ottenere l’indennizzo i beneficiari dovranno aver applicato almeno una misura di prevenzione, recinzioni di sicurezza e/o cani da guardiania. La copertura  vale sia per i danni diretti (rimborso del capo predato) che per quelli indiretti, come i costi veterinari per il trattamento degli animali feriti.

I beneficiari sono gli imprenditori agricoli. Le domande potranno essere presentate per i danni subiti tra l’1 gennaio 2017 e il 31 dicembre 2017. La verifica dei requisiti per l’indennizzo è svolta dall’Ufficio Territoriale Agricoltura di competenza mentre la liquidazione dei rimborsi è eseguita da Artea, l’ente pagatore della Regione.

Si potranno segnalare anche i danni subiti dopo la pubblicazione del bando, per poter richiedere l’indennizzo in risposta agli avvisi che verranno pubblicati ogni anno.
Nel frattempo sono in corso le liquidazioni delle domande relative al 2016 che, assicurano dalla Regione, saranno integralmente soddisfatte.

Condividi l'articolo sui tuoi social
Tags