Rifiuti e riciclo

Nel Chianti piccoli atleti dell’ambiente impegnati nella “staffetta della differenziata”

bambini staffetta differenziata Tavarnelle
Foto ufficio stampa del Chianti Fiorentino

Puliamo il Mondo 2021: a Barberino Tavarnelle 100 bambini delle elementari hanno partecipato al gioco ideato dalla guida ambientale Barbara Guazzini.

 

BARBERINO TAVARNELLE (Fi) – Hanno solo dieci anni e sono già esperti conoscitori della raccolta differenziata. I cento bambini delle classi quinte delle primarie di Barberino, Tavarnelle e San Donato che hanno partecipato, al fianco delle loro maestre, alla staffetta della differenziata, allestita nella Pineta di Tavarnelle, hanno mostrato tutti di essere abili ‘corridori ambientali’.

Si è aperta con una sfida all’ultimo rifiuto, un gioco coinvolgente che ha messo in moto logica, intuito e rapidità, l’iniziativa che si è svolta sabato mattina in occasione della campagna nazionale “Puliamo il Mondo”, promossa da Legambiente, alla quale ha aderito il Comune di Barberino Tavarnelle in collaborazione con l’Istituto comprensivo Don Lorenzo Milani. Una gara dalla quale tutti sono usciti vincitori.

Puliamo il Modo 2021

L’eco-gioco, ideato dalla guida ambientale Barbara Guazzini, consisteva nel riconoscere i rifiuti stampati su tessere di carta e identificare i corretti contenitori di cartone dove conferirli, scegliendo tra le differenti categorie (organico, multimateriali, carta, indifferenziato, centro di raccolta).

I volontari in erba hanno poi proseguito la loro mattinata dedicata al clean up raccogliendo e rimuovendo piccoli rifiuti lungo il camminamento pedonale che unisce Barberino e Tavarnelle, una delle aree più frequentate da pedoni e ciclisti.
La diffusione di un sensibilità collettiva che parte dai più piccoli – ha detto il sindaco David Baroncelli – è fondamentale perché i gesti rispettosi dell’ambiente entrino a far parte di uno stile di vita sostenibile”.

Toscana Biologica e-commerce

Il Mulino di Pietra e-commerce

Advertisement