Rifiuti e riciclo

Scuole #PlasticaZero? Dagli studenti di Firenze un progetto modello (video)

Scuole e Città Plastic Free dell’Istituto Pestalozzi  è stato selezionato dal Miur per la cerimonia di apertura dell’anno scolastico 2019-2020 a L’Aquila alla presenza del presidente Mattarella.

 

di Gabriella Congedo

FIRENZE – Forse saranno proprio i ragazzini a salvare il mondo. Sulla scia della children revolution iniziata da Greta Thunberg gli studenti dell’Istituto Comprensivo Centro Storico Pestalozzi di Firenze, insieme ai loro insegnanti, hanno dichiarato guerra alla plastica e all’inquinamento ambientale con il progetto modello “Scuole e città Plastic Free”, realizzato in collaborazione con Greenpeace e WWF.

Un progetto che vuole trasformare gli alunni in cittadini responsabili e attivi sul tema dell’inquinamento causato dai rifiuti in plastica e grazie al quale l’istituto è stato selezionato dal MIUR per partecipare alla manifestazione di apertura dell’anno scolastico 2019-2020 a L’Aquila, alla presenza del presidente Mattarella.

Screenshot_2019-10-20-15-39-50I ragazzi hanno lavorato tanto e con entusiasmo: hanno scritto una lettera al sindaco Nardella per chiedergli di emettere un’ordinanza che renda Firenze Plastic free; hanno fatto una tavola rotonda con l’assessora all’Ambiente Alessia Bettini; hanno visitato all’Oasi WWF Stagni di Focognano; hanno sfilato per le strade di Firenze con magliette, striscioni e costumi di animali creati in classe (uccelli, tartarughe, balene, orsi polari) a tema plastic free; hanno partecipato al Festival nazionale dell’Economia Civile lanciando un appello ai manager delle multinazionali.

Tutto questo è culminato in un video spot educativo che sintetizza il lavoro fatto. Vi si racconta la storia di un manager di una multinazionale che produce acqua minerale e bibite. Il manager, dopo aver capito che il futuro del figlio dipende anche dalle sue azioni, preferirà le bottiglie di vetro (con vuoto a rendere) rispetto a quelle di plastica. Il video è stato diffuso online e ha vinto il primo premio al Festival Sociale Internazionale Artelesia 2019 nella sezione School&University.

Naturalmente l’impegno dei ragazzi del Pestalozzi continua anche quest’anno. Otto classi della scuola media ‘Carducci’ parteciperanno al progetto di educazione ambientale e citizen science Cleanair@school, in collaborazione con ARPAT e il Sistema Nazionale della Protezione ambientale. Perché quello che i nostri figli chiedono è di essere finalmente ascoltati e resi protagonisti delle decisioni che riguardano il loro futuro.

Condividi l'articolo sui tuoi social
Tags

Video