Attualità

“Stop incentivi agli allevamenti zootecnici”: lanciata Iniziativa dei Cittadini Europei

allevamenti-firme_Toscana-ambiente

Servono un milione di firme entro il 5 giugno 2023. Si chiede alla Commissione Europea di destinare i fondi ad alternative più sostenibili. 

Redazione
20 Luglio 2022

Il logo ufficiale di Etsa
Il logo ufficiale di Etsa

Abolire i sussidi europei PAC agli allevamenti zootecnici per destinarli ad alternative ritenute più sostenibili – per il benessere animale e del Pianeta – come la carne coltivata e quella vegetale. È quanto chiede l’Iniziativa dei Cittadini Europei (ICE) lanciata dall’organizzazione internazionale End The Slaughter Age (Facciamo finire l’era dei macelli) presieduta dall’attivista italiano Nicholas Micheletti.

L’Iniziativa dei Cittadini Europei, prevista dal Trattato di Lisbona, è uno strumento a disposizione dei cittadini per influire sul programma di lavoro della Commissione europea. Quella lanciata da End The Slaughter Age è stata approvata ufficialmente dalla Commissione ed è partita il 5 giugno. Gli organizzatori hanno un anno di tempo (fino al 5 giugno 2023) per ottenere un milione di dichiarazioni di sostegno in almeno sette Stati membri. Quello che End The Slaughter Age si prefigge di ottenere se la petizione andrà a buon fine è un cambio rivoluzionario nel modo di produrre cibo in Europa.

Le emissioni di gas serra hanno raggiunto livelli mai visti prima su questo pianeta – spiegano gli organizzatori – e dal 15% al 51% sono legati al consumo di carne tradizionale. Esistono però alternative etiche in grado di produrre la stessa quantità di carne con il 99% di emissioni di gas serra in meno”.

Alla Commissione Europea si propone un progetto suddiviso in due punti:
– l’esclusione della zootecnia dalle attività ammissibili alle sovvenzioni agricole e l’inclusione di alternative ecologiche, come l’agricoltura cellulare e le proteine vegetali;
incentivi per la produzione e vendita di prodotti di origine vegetale e di agricoltura cellulare.

Ma cos’è l’agricoltura cellulare? “Un nuovo ramo tecnologico – si legge sul sito di End The Slaughter Age – che permette la produzione di carne, latte, uova, ossa, pelle e molto altro materiale organico direttamente in laboratorio partendo da poche cellule che si moltiplicano quasi all’infinito. Le cellule vengono prelevate attraverso una biopsia completamente indolore, anche una piuma caduta è sufficiente per il pollame”.
Chi desidera firmare a sostegno dell’iniziativa può farlo collegandosi a questo link





Advertisement