Agricoltura

Terreni all’asta per i giovani agricoltori, 760 gli ettari in Toscana

youngfarmer
Corrispondono a 15 poderi, c’è tempo fino al 19 aprile per partecipare al bando di Banca delle Terre Agricole. Arezzo con 5 terreni e Siena con 4 le province toscane con maggiori possibilità.

 

Può essere una buona occasione per i ragazzi e le ragazze toscani che stanno sognando un futuro in agricoltura. Sono stati messi in vendita all’asta 760 ettari in Toscana, per un totale di 15 terreni, a disposizione dei giovani agricoltori. È questa la fetta regionale sui 10.000 ettari a livello nazionale (la Toscana vale l’8%), secondo quanto reso noto da Ismea, attraverso la Banca nazionale delle Terre agricole, istituita nel 2016 e che in questo lasso di tempo ha rimesso in circolo 403 terreni.

Lo ha comunicato la Cia Agricoltori Italiani della Toscana, che ricorda di aver promosso negli anni scorsi la nascita della Banca della Terra della Toscana realizzata dalla Regione. Dal 19 febbraio al 19 aprile sarà possibile inviare le manifestazioni di interesse per l’acquisto di uno o più terreni del terzo lotto della Banca nazionale delle Terre Agricole.

DOVE SONO I TERRENI– Questi gli ettari e i terreni suddivisi per province: ad Arezzo sono disponibili 5 terreni per 195 ettari; in provincia di Siena 4 terreni per 267 ettari; Grosseto 3 terreni in 188 ettari; quindi la provincia di Pisa con 1 terreno a disposizione per 92 ettari; infine Pistoia con 1 terreno per 9 ettari e Massa Carrara con 1 terreno per 7 ettari.

«Il consiglio che posso dare a un giovane – commenta Luca Brunelli, presidente Cia Toscana – è quello di provarci, perché sono un testimone di chi ci è riuscito, pur con poche risorse e molta voglia di lavorare. Ma ci vogliono anche processi di affiancamento: il raggiungimento del bene terra è il primo bisogno, c’è poi necessità di un sistema del credito e del supporto delle istituzioni che garantiscano percorsi chiari e snelli. I giovani hanno nell’agricoltura una possibilità, ma anche se non è un settore facile è un comparto sempre innovativo e stimolante, dagli agriturismi, alla multifunzionalità e accoglienza».

Come acquistare i terreni – Alla Banca nazionale delle Terre Agricole si accede attraverso un applicativo di facile consultazione (www.ismea.it/banca-delle-terre) che consente di visualizzare informazioni come la descrizione agronomica, l’ubicazione, le particelle catastali georeferenziate, l’aerofotogrammetria e permette agli interessati di inviare, registrandosi, una manifestazione d’interesse. Dopo di che si può partecipare alla procedura di vendita presentando una propria offerta economica.

Fonte: Cia Toscana

Condividi l'articolo sui tuoi social
Tags