Appuntamenti Ecosistema

Il polpo dai nove cervelli protagonista alla Normale di Pisa

polpo-toscana-chianti-ambiente

L’origine biologica dell’evoluzione culturale studiata attraverso i polpi. Si dice che questi molluschi cefalopodi siano dotati di nove cervelli, uno per braccio.

PISA – Il professor Graziano Fiorito, della stazione zoologica Antonio Dohrn di Napoli e referente per l’implementazione della Direttiva Europea sulla sperimentazione animale per i cefalopodi,  terrà una conferenza di neuroscienze alla Scuola Normale di Pisa, mercoledì 10 gennaio alle 17.30, analizzando il comportamento del mollusco cefalopode Octopus vulgaris. La conferenza si inserisce nell’ambito del progetto di divulgazione scientifica VIS.

Fiorito parlerà del polpo comune, animale che la sua équipe studia da trent’anni. Il polpo ha caratteristiche uniche per la comprensione delle capacità cognitive: un sistema nervoso molto sviluppato, al punto che si dice abbia nove cervelli, uno per braccio, ognuno con una serie di gangli, per un totale di 200 milioni. Esibisce flessibilità comportamentale comparabile con quella dei vertebrati superiori; il suo “cervello” è considerato meno sofisticato di quello dei vertebrati, ma raggiunge simili livelli di complessità; esibisce marcate differenze inter-individuali nelle risposte comportamentali dovute ad alcuni fattori, inclusa l’esperienza, come modifiche epigenetiche e differenze genetiche e neurali.

Fonte: Scuola Normale Superiore di Pisa

Condividi l'articolo sui tuoi social
Tags
error

Condividi l'articolo sui tuoi social