Redazione

Gabriella Congedo, direttore responsabile, è giornalista pubblicista e vive a San Casciano Val di Pesa (Fi).
Laureata in Scienze Politiche all’Università di Firenze, ha lavorato per il settimanale Corriere del Chianti e per Metropoli e ha fondato e diretto la rivista bimestrale inChianti. Oltre che di ambiente, è appassionata di storia locale e ha pubblicato diversi saggi in collaborazione con il Comune di Tavarnelle Val di Pesa e altre realtà del territorio.
gabriella.congedo@toscanachiantiambiente.it

Marcello Bartoli è laureato in Scienze della Comunicazione all’Università di Siena ed è consulente di comunicazione e marketing per aziende private, associazioni ed enti pubblici. Dal 2008 è titolare di Semiosi, agenzia specializzata in comunicazione istituzionale e d’impresa. La sua passione per l’ambiente è nata alle elementari grazie alle letture su Dusty, il canguro pulitore creato da Joop Geesink. La sua visione olistica della vita e della natura gli procura spesso frustrazioni di moderata intensità che supera scrivendo o meditando. marcello.bartoli@toscanachiantiambiente.it

Iacopo Ricci nasce come grafico ma è da sempre sensibile alle tematiche ambientali. E’ stato titolare nei primi anni 2000 di giornali come Sienadove, Luccadove e Pisadove e di una rivista di successo come Il Chianti e le terre del vino. Dal 2006 ha aperto Tuscany Consulence, società di comunicazione e grafica operativa su tutto il territorio italiano e dal 2018 collabora con toscanachiantiambiente.it, una scelta per vivere in pieno l’ambiente cogliendone tutte le sfumature, dalla bellezza ai suoi problemi.
iacopo.ricci@toscanachiantiambiente.it

Collaborano con noi

Dario Boldrini (rubrica Giardini Planetari). Dopo aver lavorato in uno studio di Architettura del Paesaggio di Firenze (ha progettato alcuni dei primi orti urbani) ha scelto di vivere nel podere San Ripoli a Montespertoli dove ha fondato l’associazione Seminaria. Un progetto che spazia dalla creazione di orti e giardini ai laboratori di orticoltura per bambini e adulti, dalle spirali di erbe aromatiche ai seminari di orti creativi.
Appassionato divulgatore, ha realizzato centinaia di servizi per il programma GEO di RAI 3. Il suo progetto della Terza Piazza a Firenze è diventato un modello di aggregazione sociale.
Giardiniere planetario è una qualifica ereditata da Gilles Clèment, agronomo e paesaggista francese.
www.darioboldrini.net

Laura Lo Presti (rubrica Impatto (quasi) zero). Vive sulle colline del Montalbano, circondata dalla Natura e dai suoi gatti. Attivista ambientale per passione, collabora con il Centro di Ricerca Rifiuti Zero di Capannori (www.rifiutizerocapannori.it) e con Ekoe società cooperativa (www.ekoe.org) per la commercializzazione di stoviglie e imballi ecologici.

Mario Apicella (rubrica Biologico in rete) nasce nel 1957 a Bari. Laureato in Scienze Agrarie, dopo aver diretto un servizio di giardinaggio per delle cliniche private e aver cresciuto due meravigliosi figli, nel 2000 si è trasferito in Toscana dove ha iniziato a praticare la libera professione esclusivamente nell’ambito delle aziende biologiche, collaborando con le istituzioni più sensibili per valorizzare la biodiversità agraria e la gestione agroecologica dei territori.
Oggi con sua moglie Janina ha altri quattro bambini e continua a fare l’agronomo, è il portavoce del Biodistretto del Monte Amiata e gestisce lo Sportello Verde di Carmignano, Comune da cui si sente adottato e per il quale ha redatto un Regolamento per l’uso razionale dei pesticidi e un Atlante delle produzioni naturali e tradizionali, dei servizi e dell’ecoturismo di Carmignano.

Sandro Angiolini (rubrica Oltre la siepe). Figlio di mezzadri, è agronomo ed economista e ha conseguito un Master in Politiche Ambientali presso l’Università di Londra (Wye-Imperial College). Ha scritto numerosi articoli sui temi dello sviluppo rurale e sostenibile e tre libri sull’agriturismo in Toscana. Per 29 anni funzionario presso amministrazioni pubbliche, svolge attualmente attività di consulente economico-ambientale e per lo sviluppo rurale integrato, in Italia e all’estero, oltre a varie iniziative formative e di comunicazione. È fortemente impegnato nel settore del volontariato ambientale e culturale.

Sara Falsini ha una laurea in Biologia (2010) e un dottorato di ricerca in Scienze Biomediche (2014) conseguiti presso l’Università di Firenze. L’esperienza acquisita durante la sua tesi di dottorato riguarda la biologia cellulare e molecolare e la preparazione e caratterizzazione di vettori a base lipidica per il rilascio di molecole bioattive. Le sue capacità personali si estendono quindi dalla manipolazione delle colture cellulari ai metodi fisico-chimici per lo studio dei nanosistemi.
Negli ultimi anni si è avvicinata al campo della sostenibilità e ha preso parte a un progetto H2020, MEDEAS. È stata coinvolta anche in un progetto finanziato dalla Regione Toscana (ECOMAPS), dove ha coordinato un blog sui rifiuti e l’economia circolare. Attualmente ha una borsa di ricerca all’interno del Green Office dell’Università di Firenze. Su toscanachiantiambiente.it pubblica interventi sui temi dei rifiuti e dell’economia circolare.

Rosario Floriddia conduce insieme al fratello Giovanni l’azienda agricola Floriddia, convertita al biologico nel 1987 e fa parte attiva della Rete Semi Rurali e del Coordinamento toscano Produttori biologici. Si occupa della selezione dei cereali di vecchie varietà e della loro coltivazione in campo collaborando strettamente con Stefano Benedettelli, genetista dell’Università di Firenze, e Giovanni Cerretelli, agronomo e storico propugnatore del metodo della coltivazione biologica in Toscana. L’azienda sorge sulle colline pisane della Valdera, tra Peccioli e Villamagna di Volterra, su 300 ettari di terreno. Su toscanachiantiambiente.it pubblica interventi sull’agricoltura biologica.

Gloria Germani (rubrica Decrescita e felicità). Ecofilosofa con un background in filosofia occidentale e orientale (ha studiato all’Università di Firenze, di Pisa e alla New York University), ha viaggiato molto in Asia e lavora da trent’anni nell’ambito dei media. È la maggior esperta del pensiero di Tiziano Terzani, che ha anche firmato la prefazione del suo libro Madre Teresa e Gandhi (2016). Le sue opere sono dedicate alla critica della visione moderna per chiarire un argomento tabù: la colonizzazione dell’immaginario che sta alla base del cosiddetto “sviluppo”. Ha curato, per la collana diretta da Latouche, I Precursori della decrescita, il volume Terzani. Verso la rivoluzione della coscienza (2014).

Mauro Romanelli – Laureato in Biologia, genetista, si è occupato anche di economia ambientale, è stato responsabile Istruzione dei Verdi italiani e segretario dei Verdi della Toscana, assessore provinciale e consigliere regionale. Ha lavorato nel campo dell’assistenza alle persone con disabilità.
Nel 2019 ha fondato l’Associazione Ecolobby. Su toscanachiantiambiente.it si occupa di energie rinnovabili.

Toscana Biologica e-commerce

Il Mulino di Pietra e-commerce