Attualità

Intrattenimento ambientale, Legambiente lancia iorestoacasa.legambiente.it

io-resto-a-casa-toscana-ambiente
Un sito web che raccoglie letture, approfondimenti, intrattenimento, buone pratiche, canzoni e film. Tutto rigorosamente green.

 

Legambiente lancia iorestoacasa.legambiente.it, un sito web che raccoglie letture, approfondimenti, dossier e dirette web di eventi nazionali promossi dall’associazione ambientalista, ma anche buone pratiche, giochi per bambini, curiosità che spaziano da frutta e ortaggi di stagione alle ricette di cucina come l’E-book Campania Terra dei Cuochi.
Non possono mancare le grandi inchieste ambientali realizzate da Nuova Ecologia – come C’erano una volta i ghiacciai, Post Sisma dalla parte di chi resiste, Mal D’Africa –  e per gli amanti di musica e film c’è anche una ricca playlist di canzoni green e film: da “A Hard Rain’s A-Gonna Fall” di Bob Dylan a “Mother Nature’s Son” dei Beatles a “Picnic all’inferno” di Piero Pelù.

Per la sezione ecocineforum il sito raccoglie documentari e film d’animazione e una selezione di video naturalistici girati nell’ambito di progetti life che vedeno impegnata anche l’associazione ambientalista, come quello dedicato alla Scarpetta di Venere. Tra le altre clip caricate sul portale: “Droni per la vigilanza ambientale”, “#ChangeClimateChange, cambiamo il cambiamento climatico!” e poi la “Canzone circolare” di Elio e le Storie Tese.

La campagna ha visto in prima linea in questi giorni tantissimi artisti, uomini e donne del mondo dello spettacolo, della cultura, della scienza, del giornalismo ai quali si unisce anche Legambiente dando il suo contributo. L’editoriale La Nuova Ecologia ha messo a disposizione gratuitamente la versione on line del mensile di Legambiente e del bimestrale QualEnergia, aderendo alla campagna di solidarietà digitale del ministero per l’Innovazione tecnologica e la digitalizzazione.
iorestoacasa.legambiente.it verrà aggiornato di giorno in giorno e chi vorrà potrà arricchirlo inviando il proprio contributo, suggerimenti o contenuti.

Fonte: Legambiente Toscana

Condividi l'articolo sui tuoi social
Tags