Agricoltura Mondo Bio

Obiettivo agricoltura senza veleni, rinnovato a Carmignano lo Sportello Verde

Sportello Verde Carmignano
Da sinistra Mario Apicella, Rosalba Luzzi ed Edoardo Prestanti

Il sindaco Prestanti: “Un servizio fondamentale per i piccoli produttori”. Nel Comune ormai metà della superficie agricola è coltivata a biologico.

 

Redazione

CARMIGNANO (Po) – Prosegue a grandi passi il cammino di Carmignano verso la creazione del distretto biologico. Dopo il riscontro positivo del progetto “Carmignano 2020 – Rigenerazione agricola e tutela ambientale” è stato rinnovato per il 2021 uno dei suoi punti cardine, lo Sportello Verde, che ha come capofila la ProLoco con l’impegno diretto del Bio Distretto del Montalbano.
Responsabile del servizio l’agronomo Mario Apicella, specializzato in programmazione aziendale, promozione del territorio e consulenza sull’uso razionale dei prodotti fitosanitari.

Vediamo un po’ di che si tratta. Lo Sportello Verde nasce tre anni fa per informare gli agricoltori sulle opportunità offerte da bandi e normative, dare consigli in merito al monitoraggio ambientale, aiutarli nel disbrigo della burocrazia necessaria a ottenere le certificazioni. Ma non è solo questo.

Tra gli altri punti strategici del progetto:

-l’aggiornamento dell’Atlante delle produzioni naturali e tradizionali, dei servizi e dell’eco-turismo locale, con nuove interviste mirate a ciascuna azienda agricola.
– un notiziario online per informare gli agricoltori del territorio sulle opportunità offerte dai bandi, dalla normativa e dalle iniziative locali
– proseguimento dei corsi sulla costruzione dei muretti a secco inseriti nel progetto “Ricostruiamo la campagna giardino”, gestito dalla geologa Laura Grassi e dell’architetta Stefania Voli.

L’impegno profuso in questi anni per promuovere un’agricoltura biologica e senza veleni, libera dai pesticidi, che tuteli e curi il paesaggio ha prodotto risultati. “I dati sulle percentuali della SUA (Superficie Agricola Utilizzata) adibite ad agricoltura biologica sono cruciali per comprendere quanto stia funzionando il lavoro fatto sul nostro territorio” spiegano i referenti del Bio Distretto Rosalba Luzzi e Mario Apicella. “La media della superficie coltivata a biologico è in Europa del 8%, in Italia del 16%, in Toscana supera il 25% e a Carmignano è del 49%. A livello generale c’è ancora molto da lavorare ma sul nostro territorio l’impegno degli ultimi anni sta dando i suoi risultati”.

“Tanti Comuni del Montalbano vorrebbero portare come buona pratica lo Sportello Verde – aggiunge il sindaco Edoardo Prestanti – e siamo orgogliosi di rinnovare questo servizio, che è fondamentale per i piccoli produttori i quali per esempio, rispetto alle grandi aziende agricole, non avrebbero la possibilità di gestire da soli tutta la burocrazia necessaria per ottenere le certificazioni”.

Tags


Advertisement