Abitare Bioedilizia

Pistoia, alcune conclusioni del seminario su ambiente ed edilizia

ambiente-edilizia-toscana-energia

E’ di alcune settimane fa il seminario “Protezione e salvaguardia del territorio e dell’ambiente – Risparmio ed efficienza nell’edilizia – Nuovi moduli abitativi e tecnologie per un’economia green”.

PISTOIA – Nella cornice della Pistoia Nursery Campus, alcune settimane fa, si è svolto il seminario “Protezione e salvaguardia del territorio e dell’ambiente – Risparmio ed efficienza nell’edilizia – Nuovi moduli abitativi e tecnologie per un’economia green“, rivolto agli ordini professionali, studenti dell’indirizzo costruzioni, ambiente e territorio e operatori del settore.

Durante l’incontro sono stati affrontati temi come il cambiamento climatico, l’inquinamento dell’aria, del suolo, delle acque, la dissipazione delle risorse del sottosuolo, le deforestazioni. L’informazione scientifica sui problemi legati all’impiego e distribuzione delle risorse naturali, delle materie prime e dell’energia diventa l’occasione per una crescita a livello etico, fornendo una maggior consapevolezza del ruolo di ciascun individuo nella salvaguardia del territorio e dell’ambiente attraverso l’adozione di comportamenti corretti e responsabili orientati all’impiego di tecnologie per un maggior risparmio energetico ed efficienza, in particolare nel settore dell’edilizia.

La tecnologia è entrata nelle abitazioni e offre soluzioni per una maggiore qualità di vita, anche in termini di comodità, comfort, efficienza energetica e sicurezza. I relatori hanno illustrato esempi e soluzioni nel campo dell’edilizia attraverso nuovi moduli abitativi ed edifici a energia zero, ma anche nella riqualificazione del consistente patrimonio edilizio esistente, promuovendo lo sviluppo di un’economia green. E’ stata evidenziata l’importanza del verde in ambito urbano e degli alberi per un riequilibrio della composizione chimica dell’atmosfera. Infatti le infrastrutture verdi (alberature, tetti e pareti verdi, rain garden e bioswales) possono contribuire a ridurre l’isola di calore e l’inquinamento.

Fonte: Arpat

Tags