Appuntamenti Urbanistica

Qualità urbana e verde pubblico, architetti di Firenze: piantate più alberi!

verde-urbano-firenze-toscana-ambiente
Il 21 novembre a Firenze un convegno sui temi della rigenerazione urbana sostenibile per ripensare il verde come elemento vivente e non solo decorativo.

 

FIRENZE – Il 21 novembre nella Sala della Palazzina Reale (piazza Stazione n. 50), sede dell’Ordine degli Architetti di Firenze, si terrà il convegno “Forestazione e ruralizzazione delle città per una qualità urbana”.
Da più parti emerge con forza la necessità di ripensare la qualità urbana come fucina di relazioni in un ambiente più accogliente e “parlante”. Parecchi studi invitano ad affrontare tre principali sfide per la rigenerazione urbana ecosostenibile: ambientale, sociale e istituzionale.

Per quanto concerne la sfida ambientale non si può ignorare il ruolo fondamentale che il verde potrebbe avere per il contributo all’ecosistema e quindi alla qualità urbana. Secondo molti sono proprio le città le maggiori responsabili dei cambiamenti climatici. Occorre ripensare il verde non più come un semplice elemento di arredo urbano o architettonico bensì come un elemento vivente imprescindibile che un agglomerato urbano deve avere, mantenere e curare in assoluta simbiosi con il mondo antropizzato.

La sezione provinciale di Firenze dell’Istituto Nazionale di Biorchitettura, in collaborazione con l’Ordine degli Agronomi, la Fondazione Architetti di Firenze, l’architetto Luca Facchini e l’agronomo Alberto Scaramelli, ha promosso e organizzato la giornata di studio e di sensibilizzazione sui temi della rigenerazione urbana sostenibile per un territorio più resiliente. Sono stati coinvolti vari attori provenienti dal mondo della ricerca, delle istituzioni e degli operatori che a vario titolo promuovono sul territorio progetti di forestazione e di ruralizzazione urbana.
E per citare la risposta data più di frequente in una consultazione pubblica condotta nel Regno Unito dalla Forestry Commission sul futuro delle città, è stata semplicemente: “Piantate più alberi!”.

Condividi l'articolo sui tuoi social
Tags