Ricerca

Da Pisa arriva Silver, il robot che libererà dalla plastica i fondali marini

Prototipo del robot Silver 2 (foto da Scuola Superiore Sant'Anna)
Prototipo del robot Silver 2 (foto da Scuola Superiore Sant'Anna)
La plastica in fondo al mare è 10 volte maggiore di quella che si vede in superficie. Se ne occupa Blue Resolution, un progetto dell’Istituto di Biorobotica della Sant’Anna.

 

di Gabriella Congedo

PISA – Tanta è la plastica che si vede sulle coste e sulla superficie del mare. Ma molta di più è quella che non si vede perché giace sui fondali marini. Un problema enorme che mette a rischio un intero ecosistema. Per contribuire a risolverlo presto ci sarà SILVER 2, un robot di ultima generazione capace di analizzare e ripulire i fondali dei nostri mari da plastiche e micro plastiche.

SILVER 2 è l’anima del progetto Blue Resolution, sviluppato da Marcello Calisti dell’Istituto di Biorobotica della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa proprio per individuare e proporre soluzioni innovative per la difesa dell’ambiente marino dalle plastiche, dando una risposta concreta alla loro eliminazione. Partner del progetto è ARBI, azienda produttrice di surgelati.

Il progetto Blue Resolution – spiega Marcello Calisti – vuole sviluppare un nuovo tipo di robot che indaga un aspetto delle plastiche in mare ancora quasi totalmente sconosciuto: sono quelle che arrivano in profondità. Queste plastiche nel sedimento potrebbero essere anche 10 volte maggiori di quelle che vediamo in superficie, quindi è indispensabile raggiungere queste zone, verificare la quantità di plastica che effettivamente c’è e quindi rimuoverla”.

Dotato di sensori per il riconoscimento dell’ambiente circostante e la rilevazione del proprio orientamento, SILVER avrà un braccio robotico in grado di interagire con l’ambiente e i materiali presenti (campionamento e raccolta). Il robot sarà controllato da un operatore in superficie, una boa garantirà la connessione GPS per il posizionamento, la comunicazione e il feedback visivo in tempo reale.

Non solo: nell’assetto finale SILVER 2 sarà dotato di una stazione di raccolta subacquea e di un sistema di filtraggio per l’analisi dei fondali e la raccolta delle plastiche.
Il sistema completo, che si chiamerà SILVER+, sarà in grado di analizzare e monitorare la presenza di plastiche nei fondali marini e sarà il primo sistema di monitoraggio robotico della micro plastica nel bacino del Mediterraneo. Seguirà poi la campagna di raccolta e pulizia e quindi l’informazione e sensibilizzazione dell’opinione pubblica.

Condividi l'articolo sui tuoi social
Tags
error

Condividi l'articolo sui tuoi social