Appuntamenti Eventi

Innovazione sociale, al via a Campi il Festival dell’Economia Civile

Festival Economia civile_1
Dal 12 al 16 novembre voce alle idee e ai progetti che vogliono cambiare il corso dell’economia tradizionale e virarla verso un percorso più rispettoso dell’ambiente e del territorio.

 

Festival Economia civileCAMPI BISENZIO (Fi) – Si chiama IdeAzioni il 4° Festival dell’Economia Civile che prenderà il via martedì 12 novembre. Un appuntamento ormai di riferimento a livello nazionale, che durerà fino a sabato 16 novembre.
Laboratori nelle scuole, formazione, riflessioni, buone pratiche e buone azioni, presentazioni di libri, spettacoli, approfondimenti: cinque giorni di eventi aperti a cittadini e associazioni per fare il punto e rilanciare l’impegno dei Distretti dell’economia civile italiani.

Come sempre saranno cittadini e amministratori di tutta Italia i protagonisti dell’edizione, organizzata dal Comune di Campi Bisenzio insieme a Legambiente, Regione Toscana, ANCI Toscana, LegaCoop e Fondazione NOI – LegaCoop Toscana.
Ci saranno, tra gli altri: il padre dell’economia civile Stefano Zamagni, il vicedirettore della Caritas Italiana Paolo Beccegato, il segretario generale della Fondazione Symbola Fabio Renzi, sindaci e amministratori, rappresentanti delle imprese, del mondo delle associazioni e di tante buone pratiche di innovazione sociale da tutta Italia.

Da segnalare sabato 16, alla vigilia delle Giornata mondiale del povero, la presentazione nazionale del flash report di Caritas sulla povertà, con un capitolo realizzato in collaborazione con Legambiente sulle correlazioni tra “Povertà e crisi ecologica” alla presenza, tra gli altri, del vicedirettore della Caritas Italiana Paolo Beccegato.

E poi ancora: pranzi di comunità a km0 con Qualità e Servizi, cena con le associazioni del territorio, gli spettacoli del 13 novembre (Un pianeta ad aria condizionata con Antonio Cianciullo e Patrizio Roversi) e del 15 novembre (Il sogno interrotto con Era e Andrea Bruno Savelli) al TeatroDante Carlo Monni, presentazioni di libri sui temi del festival.

In questi giorni Campi sarà anche luogo di racconto e disseminazione del progetto ECCO, promosso da Legambiente e finanziato dal ministero del Lavoro e delle Politiche sociali, il cui obiettivo è di promuovere e sviluppare l’economia circolare attraverso un approccio integrato in grado di generare benefici ambientali, economici e sociali, sia su scala nazionale sia a livello locale, a partire da 13 territori italiani, tra cui Campi.

“Campi – dice il sindaco Emiliano Fossi – ha scelto anni fa di diventare il primo Distretto dell’economia civile italiano e oggi, grazie al lavoro fatto, soprattutto con Legambiente e la Regione Toscana, siamo diventati un centro propulsore di questo lavoro a livello nazionale. Ne siamo orgogliosi”.
Gli eventi sono tutti aperti e gratuiti.
Per prenotarsi e vedere il programma completo: www.festivaleconomiacivile.it

Condividi l'articolo sui tuoi social
Tags