Appuntamenti Prima la salute - di ISDE Medici per l'Ambiente

ISDE Medici per l’Ambiente a congresso: “Serve un approccio One Health”

ISDE-ONE-HEALTH-toscana-ambiente

Da domenica 29 a martedì 31 maggio il congresso nazionale a Sansepolcro per affrontare la crisi climatica con l’aiuto di discipline diverse.

 

di ISDE – Associazione Medici per l’Ambiente

SANSEPLOCRO (Ar) – Da domenica 29 a martedì 31 maggio avrà luogo il congresso nazionale di ISDE – Associazione Medici per l’Ambiente presso l’auditorium della sede direzionale di Aboca, in località Aboca. Il tema centrale sarà l’emergenza climatica, una sfida talmente grande per il sistema sanitario e per le società scientifiche e mediche che non può prescindere dalla necessità di uno sforzo congiunto.

L’instabilità internazionale che stiamo vivendo non può infatti essere affrontata senza un approccio One Health, basato sull’integrazione e sulla collaborazione di discipline diverse e professionisti diversi, al fine di tutelare la salute delle persone, dell’ambiente e degli animali. In base a questo tipo di approccio gli obiettivi di salute, sia di prevenzione che di gestione delle malattie, si possano conseguire solo coinvolgendo tutti i settori sociali, con la consapevolezza di agire utilizzando le evidenze scientifiche come unica guida e la salute e la sostenibilità come obiettivi interdipendenti.

La prevenzione primaria delle malattie (evitare che le persone si ammalino attraverso le esposizioni a fattori ambientali pericolosi e promuovendo comportamenti corretti) non si può perseguire nell’ambito del sistema sanitario ma richiede un impegno in tutte le politiche (dalla mobilità all’agricoltura, fino alle fonti energetiche), prevedendo una riorganizzazione dei servizi pubblici nel senso della interdisciplinarità, a partire dal settore sanitario.

L’interazione tra malattie, guerre, crisi climatica, pandemie, iniquità socio-economiche e inquinamento ambientale, richiede uno sforzo senza precedenti, sia per risolvere la crisi attuale che per prevenirne altre. Al congresso, per parlare di questo e molto altro, saranno presenti le principali società scientifiche, enti del terzo settore e istituzioni che si occupano di ambiente e salute. Il giorno di apertura sarà il 29 maggio con il Comitato direttivo e l’assemblea di ISDE Italia. La partecipazione sarà riservata agli iscritti dell’associazione.

Lunedì 30 maggio ci sarà l’apertura del congresso scientifico, con i saluti istituzionali da remoto di Roberto Speranza, ministro della Salute; Filippo Anelli, presidente della Federazione Nazionale degli Ordini dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri (FNOMCEO); Marco Martuzzi, direttore del Dipartimento Ambiente e Salute dell’Istituto Superiore di Sanità e Lorenzo Droandi , presidente dell’Ordine dei Medici Chirurghi e Odontoiatri della Provincia di Arezzo.

Durante questa giornata ci saranno tre sessioni di interventi: la prima sulla transizione ecologico-energetica che si svolgerà la mattina; la seconda del pomeriggio su PNRR e Il Piano Nazionale per gli investimenti complementari al PNRR; la terza, a chiusura della giornata, sarà dedicata alla presentazione delle attività di studio e di indagine di ISDE Italia. Il congresso si chiuderà martedì 31 maggio con la quarta sessione sulla prevenzione primaria ambientale delle malattie cronico-degenerative in un’ottica One Health, che vedrà la partecipazione dei rappresentanti delle società scientifiche di medicina generale, medicina interna, cardiologia, ginecologia, endocrinologia, neurologia, malattie infettive e oncologia.

L’evento si svolgerà in modalità ibrida. Le giornate di lunedì 30 e martedì 31 maggio relative al congresso nazionale scientifico saranno trasmesse anche in diretta sulla pagina Facebook dell’associazione. Verranno inoltre trasmessi parallelamente due webinar sul canale Youtube di ISDE.

Il programma del congresso nazionale ISDE 2022

Tags


Advertisement