Appuntamenti Ecosistema

Oasi di Arnovecchio, il Cetras di Empoli libera ancora alcuni rapaci

Una coppia di gheppi, maschio a sinistra e femmina a destra.
Una coppia di gheppi, maschio a sinistra e femmina a destra.
Giovedì 6 e domenica 9 agosto saranno liberati gheppi, civette e altri rapaci dopo un percorso di recupero, cura e riabilitazione.

 

EMPOLI (Fi) – La cura e riabilitazione degli uccelli selvatici non è cosa semplice. Ci vogliono esperienza e conoscenze specifiche per ogni singola specie. Occorre conoscere insomma l’etologia di ciascuno oltre che la sua patologia.

Giovedì 6 e domenica 9 agosto sono in programma, nell’area naturale protetta di Arnovecchio, due liberazioni pubbliche di animali provenienti dal Cetras – Centro Toscano Recupero Avifauna Selvatica – di Empoli, che ha come fine il recupero, la cura, la riabilitazione e la reintroduzione in natura di avifauna selvatica in difficoltà, in particolare i rapaci.

Giovedì 6 agosto dalle 19, durante l’apertura serale che consentirà di osservare gli uccelli del lago ma anche i piccoli mammiferi che escono allo scoperto dopo il tramonto, saranno liberati alcuni esemplari di civetta, di cui oggi è riconosciuto il ruolo insostituibile negli equilibri naturali. Domenica 9 agosto alle 8 è in programma una liberazione di rapaci diurni, in particolare di alcuni esemplari di gheppio.

“L’oasi di Arnovecchio è un piccolo paradiso che molti ancora non conoscono – spiega l’assessore all’Ambiente Massimo Marconcini – e i volontari del Centro di Ricerca, Documentazione e Promozione del Padule di Fucecchio sono bravi e appassionati”.

Ambedue gli eventi sono ad accesso gratuito (gradita la sottoscrizione della tessera del Cetras a sostegno degli ospiti del centro recupero) ma con prenotazione obbligatoria e con un numero contingentato di partecipanti. Sono consigliati binocolo e repellente per zanzare. La prenotazione si fa esclusivamente via email all’indirizzo fucecchio@zoneumidetoscane.it del Centro RDP Padule di Fucecchio.

L’area di Arnovecchio è caratterizzata da un mosaico di ambienti diversi che, sebbene di origine artificiale, con il progressivo abbandono delle attività produttive sono andati incontro a processi spontanei di naturalizzazione. Le cave in particolare sono state colonizzate da numerose specie di piante e animali. Nella parte di proprietà comunale (ex Cava Pierucci) è stato creato un sentiero natura dotato di strutture che facilitano l‘osservazione di piante e animali selvatici, accessibile alle persone con difficoltà motorie o non vedenti. Oltre a quattro osservatori della fauna ci sono infatti cartelli illustrativi e pannelli tattili con ambienti, piante ed animali in rilievo e testi in alfabeto braille.

Il Cetras, nato nel 1993 e gestito da volontari, organizza spesso iniziative con il Centro RDP Padule di Fucecchio che, in collaborazione con Legambiente Empolese Valdelsa, gestisce l’area di Arnovecchio per conto del Comune di Empoli.

Fonte: Comune di Empoli

Condividi l'articolo sui tuoi social
Tags