Ricerca

Ricercatori toscani inventano la cioccolata che fa bene al cuore

Toscolata_Scuola Sant'anna

Si chiama “Toscolata” ed è in grado di ridurre gli effetti dei fattori di rischio responsabili di alcune malattie cardiovascolari. Si tratta di un progetto finanziato dalla Regione.

PISA – Dalla ricerca arriva un prodotto innovativo che può contribuire a ridurre i fattori di rischio responsabili di alcune malattie cardiovascolari: è la “Toscolata”, la cioccolata messa a punto nell’ambito dell’omonimo progetto finanziato dalla Regione Toscana.

La ricetta di questo prodotto così innovativo è merito di un gruppo interdisciplinare di ricercatori del CNR, Università di Pisa, Scuola Superiore Sant’Anna e Università di Siena. Il cacao appartiene alla varietà più pregiate, provenienti dalle piantagioni della Repubblica Dominicana e scelte per la loro capacità di amalgamarsi agli altri ingredienti, tutti di origine toscana. Al cioccolato fondente di alta qualità così ottenuto vengono infatti aggiunti prodotti vegetali noti per le proprietà antiossidanti come le mele essiccate di varietà autoctone del Casentino e l’olio extravergine di oliva di alta qualità prodotto con la supervisione dell’azienda sperimentale Santa Paolina dell’Ivalsa-Cnr a Follonica (Grosseto).

Grazie agli elevati contenuti di molecole bioattive e alle qualità organolettiche la ‘Toscolata’, oltre che essere buona, è in grado di ridurre gli effetti di alcuni fattori di rischio responsabili delle malattie cardiovascolari, come hanno dimostrato gli studi condotti su gruppi di volontari.

La ‘Toscolata’ è ora disponibile in un nuovo cofanetto con tavolette da 40 grammi ciascuna che si può acquistare a Pisa presso il “Sant’Anna Shop”, il negozio dove trovare in esclusiva i gadget ufficiali della Scuola Superiore, e nei punti vendita di Vestri Cioccolato, che produce e confeziona la ‘Toscolata’ nello stabilimento di Arezzo.

Fonte: Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa

Condividi l'articolo sui tuoi social
Tags
error

Condividi l'articolo sui tuoi social