Agricoltura Mondo Bio

Ad Arcidosso nell’Amiata corso gratuito di olivicoltura biologica avanzata

Olivo
Quattro incontri da 5 ore ciascuno per gli agricoltori che già praticano l’agroecologia o che vogliono convertirsi al biologico. Si parte alla metà di febbraio.

 

ARCIDOSSO (Gr) – Per aiutare gli olivicoltori a gestire senza dimetoato (pericolosissimo fosforganico ormai fuorilegge) gli attacchi della mosca delle olive il Biodistretto del Monte Amiata e la cooperativa Heimat, agenzia formativa accreditata presso la Regione Toscana, hanno organizzato per il mese di febbraio un corso gratuito di olivicoltura biologica avanzata che sarà tenuto dal professor Giuseppe Altieri.

Il percorso formativo si rivolge a: imprenditori agricoli, giovani agricoltori, titolari e dipendenti di imprese forestali, dipendenti o coadiuvanti di aziende agricole, amministratori e dipendenti di enti pubblici.
La durata è di 20 ore suddivise in 4 incontri da 5 ore ognuno, il sabato mattina dalle 9 alle ore 14.

Il corso sarà incentrato sui principi dell’agroecologia e dell’agroecosistema-oliveto, con moduli specifici che affronteranno tutte le soluzioni che l’olivicoltura biologica è in grado di offrire in relazione alla fertilità del suolo, alle infestanti e all’inerbimento, ai trattamenti naturali e alla lotta biologica, alla prevenzione dei danni, insieme ai vantaggi di un mercato in costante crescita, dell’inquinamento che si evita e della sicurezza alimentare e sul lavoro.

Il corso sarà un’occasione, oltre che per un indispensabile aggiornamento sulle innovazioni, per acquisire importanti conoscenze attraverso l’esposizione delle esperienze che verranno condivise sia in aula che in campo e sarà utile sia per gli olivicoltori che già applicano l’agroecologia in campo, sia che per chi vuole convertire la propria azienda all’agricoltura biologica.

Info: tel. 0564.96.8.010 cell. 338.17.86.591 o mail biodistrettoamiata@gmail.com.
Periodo di svolgimento: il corso prevede quattro incontri di cinque ore ognuno, il primo dei quali sabato 15 febbraio 2020 presso la sede di Via Bagnoli 1 (sulla rotatoria principale di Arcidosso).

Condividi l'articolo sui tuoi social
Tags