Appuntamenti Mondo Bio

Agricoltura biodinamica, esperti e agricoltori a Firenze per fare rete

agricoltura-biodinamica-firenze-toscana-ambiente
Scienziati, ricercatori e agricoltori da tutto il mondo si incontrano a Firenze dal 27 febbraio per creare un’alleanza e condividere conoscenze e competenze.

 

FIRENZE – Saranno presenti oltre 50 esperti da diverse università europee, insieme a molti agricoltori, al 36° Convegno Internazionale di biodinamica Un’agricoltura di salute. Ricerca, innovazione e formazione per il futuro della terra, organizzato dall’associazione per l’Agricoltura Biodinamica in collaborazione con APAB Istituto di Formazione e Demeter Italia.

Per gli organizzatori “occorre una vera alleanza tra mondo rurale, università, enti e società civile, che possa costruire un nuovo modello di agricoltura, un nuovo paradigma scientifico e nuove relazioni economiche“.
Il convegno intende creare una convergenza su innovazione, ricerca e formazione per un cambio di passo e per sensibilizzare i decisori politici ed economici a sostenere questo processo. La tre giorni sarà l’occasione per condividere conoscenze e competenze attraverso contributi scientifici, sessioni specialistiche, dimostrazioni pratiche, interventi di una rete di scienziati, agricoltori, organizzazioni e istituzioni.

L’agricoltura biodinamica, la prima forma di bioagricoltura, sarà la cornice agronomica: si parlerà di nuove ricerche e scoperte scientifiche, metodiche e macchinari per il risanamento e la fertilità dei suoli, nuove sementi in grado di adattarsi ai cambiamenti climatici e alle esigenze alimentari del futuro, legalità e giusto prezzo dei prodotti.
Insieme a questo si tratterà degli effetti sulla salute umana e delle modalità di diffusione e formazione, per la creazione di nuove professionalità.

La mattinata inaugurale di giovedì 27 a Palazzo Vecchio, Salone dei Cinquecento, verterà sulla presentazione delle basi scientifiche della biodinamica. Tra i relatori l’epidemiologo Erik Baars e il professor Alessandro Piccolo. Seguiranno gli interventi di scienziati, patologi, economisti, epistemologi e agronomi, insieme ai casi concreti di agricoltori biodinamici.

La seconda giornata del convegno, venerdì 28 febbraio, si svolgerà presso l’Università degli Studi di Firenze, Dipartimento di Scienze per l’Economia e l’Impresa.
La mattina sarà dedicata a “Salute del suolo e modelli produttivi in agricoltura biologica e biodinamica”, a cura dei maggiori esperti di bioagricoltura e dell’ambientalismo. Nel pomeriggio si terranno seminari di approfondimento tecnico relativi a soluzioni pratiche, come l’introduzione della zootecnia nell’azienda agricola biologica e biodinamica, l’apicoltura, l’orticoltura e saranno presentati casi aziendali di imprenditoria femminile.

La terza e ultima giornata del convegno avrà luogo sabato 29 febbraio presso l’azienda agricola sperimentale dell’Università di Firenze, a San Casciano in Val di Pesa.
L’argomento del giorno sarà la fertilità e l’animale nell’azienda a ciclo chiuso biologica e biodinamica, con pratiche in campo e una visita guidata ai campi sperimentali del progetto universitario MoLTE nel quale si inserisce la ricerca sul metodo biodinamico.
La partecipazione al convegno è gratuita con registrazione obbligatoria sul sito di biodinamica.org. Per ulteriori informazioni: convegnobiodinamica.it

Condividi l'articolo sui tuoi social
Tags