Rifiuti e riciclo

Discariche abusive: a Vinci arrivano le guardie ambientali

guardie-ambientali-toscana

Volontari che vigileranno su abbandono di rifiuti, scarichi domestici non autorizzati, emissioni irregolari, degrado. L’assessore all’Ambiente:“Siamo uno dei primi Comuni ad attivare questo servizio”.

VINCI (FI) – Il comune di Vinci dichiara guerra al degrado ambientale. Si sta concludendo, infatti, l’iter per la selezione di quattro nuove guardie ambientali volontarie (GAV) che andranno ad affiancare il lavoro di controllo del territorio operato dalla Polizia municipale.
Le GAV avranno compiti di vigilanza su trasgressioni della normativa sui rifiuti, discariche abusive, scarichi domestici non autorizzati, emissioni irregolari.  Dovranno individuare e segnalare le trasgressioni ai regolamenti di polizia urbana e rurale, per esempio la presenza di fabbricati o terreni in stato di abbandono. Avranno anche il compito di verificare la regolare iscrizione dei cani all’anagrafe canina e di promuovere iniziative di educazione ambientale nelle scuole e in occasione di manifestazioni pubbliche.

Saranno dotate di tutte le attrezzature necessarie per lo svolgimento delle loro funzioni, di un mezzo di trasporto e di foto-trappole per monitorare le aree maggiormente a rischio.
“L’istituzione delle Guardie ambientali volontarie è per noi motivo di grande soddisfazione – commenta l’assessore all’Ambiente Daniele Vanni – Siamo uno dei primi comuni in Toscana ad attivare questo servizio che ci permetterà di monitorare il territorio, vigilare e punire in maniera più efficace chi commette reati ambientali.  Spesso attraverso Alia siamo costretti a fare interventi di ripulitura o di raccolta rifiuti abbandonati. Sono interventi che hanno un costo e che ricadono sulla collettività. Lottare contro l’abbandono dei rifiuti non vuol dire solo tutelare l’ambiente, ma anche puntare a ridurre i costi per i cittadini”.

Condividi l'articolo sui tuoi social
Tags