Attualità

In Toscana Cinque Vele sulla Maremma, alcune isole e il lago dell’Accesa

Lago dell'Accesa.
Lago dell'Accesa.
Il massimo riconoscimento assegnato da Legambiente e Touring Club a ben tre comprensori marini: Maremma Toscana, Costa d’Argento e Isola del Giglio, Isola di Capraia.

 

Per il 2020 la Toscana e l’Arcipelago Toscano figurano molto bene nella nuova guida Vacanze Italiane di Legambiente e Touring Club  che raccoglie oltre 200 itinerari ed è seconda dietro alla Sardegna nella classifica regionale delle Cinque Vele che sventola su ben 3 comprensori: Maremma Toscana guidata dal Comune di Castiglion della Pescaia, Costa d’Argento (Capalbio, Scarlino, Follonica, Orbetello, Monte Argentario, Marina di Grosseto e Magliano in Toscana) e Isola del Giglio (2° posto) e Isola di Capraia, mentre l’Isola d’Elba è a 4 vele. Tra le località lacustri premiate con le Cinque Vele c’è anche il lago dell’Accesa, l’oasi naturale tra le Colline Metallifere e la Maremma, nel comune di Massa Marittima.

E’ dal 1999 che Legambiente e Touring Club Italiano pubblicano una “Guida Blu”, dal 2014 modificandone il titolo in “Il mare più bello”, con una classifica delle località turistiche costiere che più valorizzano le risorse storico-artistiche e naturalistiche e che premia l’impegno delle amministrazioni verso la salvaguardia dell’ambiente e lo sviluppo sostenibile.

La classifica è stilata in termini di numeri di vele blu assegnate alle località esaminate, con cinque vele che rappresentano il massimo riconoscimento. Tra i parametri considerati per l’assegnazione delle vele ci sono la qualità delle acque di balneazione, l’efficacia della raccolta differenziata dei rifiuti, la gestione delle risorse idriche, la presenza di aree pedonali, l’efficienza dei servizi, la valorizzazione del paesaggio e delle produzioni locali.

Condividi l'articolo sui tuoi social
Tags