Segnalazioni

Marina di Grosseto, torna libera in mare la tartaruga Ottavia. Aveva ingoiato una lenza

Liberazione Tartaruga Ottavia_3
Soccorsa da un pescatore, è stata curata e riabilitata al Centro recupero tartarughe marine gestito dall’associazione tartAmare. Ieri pomeriggio la liberazione.

 

MARINA DI GROSSETO (Gr)Un altro salvataggio perfettamente riuscito. Accompagnata dagli applausi ieri pomeriggio ha ripreso il largo alla Kyte Beach di Marina di Grosseto la tartaruga Ottavia, di nuovo libera.
Ottavia era arrivata all’ospedale delle tartarughe gestito dall’associazione tartAmare dopo essere stata soccorsa da un pescatore che l’aveva trovata nelle sue reti. Aveva della lenza attorcigliata intorno alla pinna natatoia anteriore che le fuorusciva anche dalla bocca. È stata curata per un’infezione dovuta a una brutta ferita alla pinna causata dalla lenza che le si era stretta sempre più attorno.
Qualche giorno fa gli esami del sangue hanno rivelato che era completamente guarita. Da qui la decisione di liberarla.
“C’è sempre un filo di malinconia, insieme alla gioia, quando ci prepariamo a liberare una delle ospiti del Centro – dicono gli operatori di tartAmare – perchè noi, umani fino al midollo, dopo un po’ ci affezioniamo. E invece il sentimento prevalente dovrebbe essere quello della felicità e dell’entusiasmo per la libertà riconquistata”.
E aggiungono una raccomandazione importante: “Non lasciate rifiuti in mare! Per Ottavia, per tutti gli animali del mare ma anche per voi stessi”.

Segnalazione: tartAmare. Foto: Francesca Ferroni, Daniela Zacchei e Carlotta Romagnoli.

(cliccare sulle foto per ingrandirle)

Condividi l'articolo sui tuoi social
Tags