Itinerari

Casentino, tariffa agevolata per gite scolastiche in treno  

Casentino_gite scolastiche_1

Biglietto da 3,5 euro per tutto il giorno. Un modo sostenibile ed ecologicamente più corretto di conoscere ed esplorare un territorio unico al mondo.

AREZZO – Promuovere l’uso del treno e al tempo stesso far conoscere alle nuove generazioni la cultura, le peculiarità e la bellezza del Casentino, e in particolare del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi. Questi gli obiettivi di un progetto nato dalla collaborazione tra Regione Toscana, l’Unione dei Comuni del Casentino, LFI (La Ferroviaria Italiana, gestore dell’unica linea ferroviaria regionale, la Stia-Arezzo-Sinalunga), il Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi e la Direzione didattica provinciale di Arezzo, per favorire e incentivare il turismo scolastico in treno.

Grazie a un protocollo d’intesa sottoscritto da tutti gli enti coinvolti, le scolaresche in gita potranno utilizzare il treno per tutto il giorno e su tutte le tratte della Sinalunga-Arezzo-Stia con un biglietto a tariffa agevolata dal costo di 3,50 euro.
 Obiettivo del protocollo è sviluppare un turismo sostenibile, promuovendo sia il treno, valida alternativa all’uso del mezzo privato, sia la scoperta dell’offerta culturale e formativa del Casentino, che negli ultimi anni si è andata diversificando ed evolvendo con percorsi e laboratori didattici molto apprezzati dagli studenti.

Il protocollo è da subito in vigore, per cui già da oggi le scuole che prenoteranno una vista presso i musei del Casentino o le strutture didattiche del Parco potranno richiedere il biglietto ferroviario a tariffa agevolata direttamente al museo. Attraverso una procedura interna sarà attivata LFI e l’insegnante che accompagna la scolaresca, il giorno della gita, dovrà solo presentarsi al capotreno prima di salire a bordo e richiedere i biglietti per la classe.

Fonte: Regione Toscana

 

 

Tags

Toscana Biologica e-commerce

Il Mulino di Pietra e-commerce