Mobilità

Sulle strade di Barberino Tavarnelle arrivano i cartelli salva ciclisti

Barberino Tavarnelle cartelli salvaciclisti
Il Comune ha aderito alla campagna per la sicurezza dei viaggiatori sulle due ruote. A fare da testimonial nella tappa in Chianti e Valdelsa la ciclista dei record Paola Gianotti.

 

BARBERINO TAVARNELLE (Fi) – In molti Comuni della provincia di Firenze in questi giorni stanno spuntando i cartelli della campagna promozionale “Io rispetto il ciclista”: pannelli rettangolari con la scritta “Attenzione, strada frequentata dai ciclisti”, il disegno di un’auto e di un ciclista e l’indicazione del “1,5 m” di distanza da rispettare. Invitano gli automobilisti a rispettare la distanza di almeno un metro e mezzo tra ciclista e auto per tutelare l’incolumità di chi è sulle due ruote.

Ieri è stato il turno di Barberino Tavarnelle. Anche il comune chiantigiano ha voluto fare la sua parte aderendo alla campagna promossa dai campioni del ciclismo e del triathlon, da appassionati e sportivi della due ruote.

“Abbiamo deciso di unirci alla missione e all’appello dei ciclisti d’Italia – ha commentato il sindaco David Baroncelli – per promuovere una cultura del rispetto che tuteli la vita dei ciclisti urbani e di campagna, degli sportivi e dei viaggiatori sulla due ruote. Un’occasione anche per rilanciare i vantaggi ambientali della mobilità sostenibile e l’uso trasversale della bici, un veicolo che da sempre appassiona giovani e non del nostro territorio e che sta vivendo un momento particolarmente favorevole soprattutto dopo il lockdown”.

A fare da testimonial alla campagna nella tappa in Chianti e Valdelsa del percorso itinerante un’atleta speciale: Paola Gianotti, ciclista di trentaquattro anni, che nel 2012 ha fatto il giro del mondo con la bici e detiene il Guinness World Record come donna più veloce ad aver circumnavigato il globo. La campagna si è aperta ufficialmente in piazza Mazzini, a Barberino Val d’Elsa, alla presenza di Paola Giannotti, del sindaco, del consigliere comunale con delega allo Sport e di un gruppo di appassionati ciclisti provenienti da associazioni locali. I cartelli “Salvaciclisti” sono stati installati a Barberino, Tavarnelle, Marcialla e San Donato.

Condividi l'articolo sui tuoi social

Video