Itinerari Mobilità

Lucca-Pontedera, l’ex ferrovia diventa una Greenway per la mobilità dolce

greenway-lucca-pontedera-toscana-ambiente
Firmato un protocollo d’intesa fra Comuni lucchesi e pisani per la creazione di una Greenway di ciclovie turistiche e percorsi di trekking tra economia e ambiente.

 

LUCCA, PISA – Per Greenway si intende generalmente un percorso chiuso al traffico a motore dedicato a pedoni, ciclisti, escursionisti a cavallo e pattinatori. Il primo storico teorizzatore fu Frederick Law Olmsted, architetto paesaggista della seconda metà del XIX secolo. Le zone in cui le Greenway sono più diffuse sono Nord America ed Europa del Nord.

Adesso i territori delle province di Lucca e Pisa sono interessate da un progetto per rilanciare e rafforzare lo sviluppo turistico e culturale attraverso la riconversione del tracciato della ex ferrovia Lucca-Pontedera in una Greenway per incentivare l’uso di percorsi alternativi di mobilità dolce al servizio di cittadini e turisti. Per realizzare il progetto i Comuni di Lucca, Capannori, Bientina, Buti, Vicopisano, Calcinaia e Pontedera hanno sottoscritto un protocollo d’intesa.

L’obiettivo è il rilancio eco-sostenibile dell’area per mettere in diretta connessione imprese locali, mondo agricolo, tradizioni eno-gastronomiche e le aree protette regionali a forte valenza ambientale. Fulcro del progetto è la creazione di un sistema di ciclovie turistiche e percorsi per il trekking inserito nel contesto nazionale e che abbia come punto di forza anche l’interconnessione con altre modalità di trasporto.

La linea ferroviaria Lucca–Pontedera fu costruita nel 1919, distrutta dai bombardamenti nel 1944 e poi abbandonata. Il tracciato della ferrovia, lungo circa 25 chilometri, parte dal Comune di Lucca, arriva fino al Comune di Pontedera e rappresenta una cerniera di collegamento con i Comuni di Capannori (passando lungo l’acquedotto monumentale del Nottolini) e Pisa (passando da Bientina e Buti attraverso l’Oasi del Bottaccio, L’Oasi di Tanali e lo splendido lago della Gherardesca) e un punto di intersezione importante con gli altri comuni facenti parte del comprensorio del Monte Pisano.

Fonte: Comune di Capannori

Condividi l'articolo sui tuoi social
Tags

Video